Facebook per Android si aggiorna con l’opzione disattiva tracciabilità in background

Tommaso Lenci
21 Feb 2019

Facebook, versione per Android, ha ricevuto un recente aggiornamento software: come su iOS è stata introdotta l’opzione per disattivare la tracciabilità in background.

Facebook per Android: nuova opzione disattiva tracciabilità in background

Tutti i possessori di uno smartphone Android che utilizzano l’applicazione Facebook con il prossimo aggiornamento software (già rilasciato a livello internazionale) potranno sfruttare una nuova opzione.

Facebook per Android si aggiorna: adesso potete disattivare la tracciabilità se l’App è in background

Infatti come è già presente da un po’ di tempo nella versione dedicata al sistema operativo Apple iOS, anche la versione destinata al robottino verde ha finalmente la possibilità di disattivare la tracciabilità (localizzazione) dell’utente quando l’applicazione è in background.

Prima dell’aggiornamento l’utente aveva solo la possibilità di decidere semplicemente se abilitare o meno la tracciabilità (localizzazione) nell’applicazione.

Con questa nuova opzione, la tracciabilità se attivata rimane funzionante solo quando l’utente utilizza attivamente l’applicazione Facebook, mentre si disattiva se l’App non viene utilizzata (rimane passiva in background).

Molto probabilmente questa nuova opzione sarà una manna dal cielo per gli amanti del risparmio energetico, dato che in questa maniera l’applicazione smetterà di monitorare costantemente la vostra posizione anche se non viene utilizzata attivamente.

Questo eviterà agli utilizzatori di attivare o disattivare manualmente l’opzione localizzazione tutte le volte che quest’ultima viene ritenuta inutile o necessaria per il corretto utilizzo dell’applicazione.

Facebook sta già inviando alcune informazioni agli utenti su questa nuova opzione tramite la timeline.

Da sottolineare che la nuova opzione è disattivata di default sull’applicazione.

L’utente dovrà quindi decidere a propria discrezione se attivare o meno la nuova opzione con il più recente sistema di gestione della localizzazione, o mantenere le precedenti impostazioni pre-aggiornamento (in questo caso basta non fare nulla).

Fonte: Notizia ufficiale

Lascia la tua opinione