Fortnite Mobile aggira le commissioni del Google Play e Apple Store: causa legale in corso

Tommaso Lenci
14 Ago 2020

Epic Games ha inserito la modalità di pagamento diretto sul suo Fortnite Mobile, che di fatto aggira le commissione del Google Play e Apple Store: causa legale in atto tra le compagnie.

Fortinite Mobile Apple Store e Google Play

Fortnite Mobile, uno dei giochi di maggior successo negli ultimi 10 anni, è un Battle Royale gratuito che si mantiene in vita con micro-transazioni per acquistare skin dei personaggi e altre piccole cose che non inficiano il game-play.

Si tratta quindi di un gioco non Pay to Win.

Epic Games introduce le transazione dirette su Fortnite Mobile: eliminato dal Google Play e Apple Store

Sta di fatto che Epic Games giusto ieri 13 agosto 2020 ha implementato nell’app di Fortnite Mobile una nuova forma di pagamento diretto alla società che bypassa le commissioni del Google Play e dell’Apple Store.

Per incentivare gli utenti, le transazioni economiche sono meno costose tramite il pagamento diretto ad Epic Games rispetto a quelle tramite il Google Play e l’Apple Store.

Google e Apple, in risposta a questa scelta di Epic Games, hanno deciso di cancellare dai rispettivi store (Play e Apple Store) il gioco per dispositivi Android e iOS.

Infatti secondo Google e Apple, Epic Games avrebbe violato le rispettive regole degli store destinati agli sviluppatori.

Google ha rilasciato questo comunicato ufficiale: “For game developers who choose to use the Play Store, we have consistent policies that are fair to developers and keep the store safe for users. While Fortnite remains available on Android, we can no longer make it available on Play because it violates our policies. However, we welcome the opportunity to continue our discussions with Epic and bring Fortnite back to Google Play.

Epic Games reagisce contro Google e Apple per Fortnite Mobile: causa legale in atto

Ricevuta la notizia ufficiale di Fornite Mobile rimosso dai rispettivi store, Epic Games ha subito reagito portando i due colossi americani in giudizio.

Epic Games di fatto ha citato Google e Apple sostenendo che le due società stanno violando le leggi Antitrust americane.

Lo scopo della software house è quello di costringere le due società in questione di consentire agli sviluppatori di offrire le proprie opzioni di pagamento senza commissioni dei rispettivi App store.

Infatti da quanto dichiarato da Epic Games: “Currently, when using Apple and Google payment options, Apple and Google collect a 30% fee, and the up to 20% price drop does not apply…” “If Apple and Google lower their fees on payments in the future, Epic will pass along the savings to you“.

Sostanzialmente si evidenzia come i prezzi potrebbero scendere a vantaggio dei consumatori se Apple e Google decideranno di abbassare le proprie pretese economiche.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione