Galaxy A3 aggiornamento sicurezza marzo iniziato in Europa

Tommaso Lenci
26 Apr 2016

Samsung ha iniziato a rilasciare l’aggiornamento contenente la patch di sicurezza di marzo 2016 per il Galaxy A3: non è ancora Marshmallow.

Galaxy A3 patch sicurezza

Da poche ore in alcuni paesi d’Europa, e pensiamo presto sarà disponibile pure in Italia, Samsung ha iniziato a diffondere tramite modalità OTA (over the air) un aggiornamento firmware contenente le patch di sicurezza di marzo 2016 per il Galaxy A3.

Sfortunatamente il nuovo firmware, seriale XXU1BPC2, non aggiornerà il vostro Galaxy A3 ad Android Marshmallow: al suo interno oltre la nuove patch di sicurezza ci saranno piccoli cambiamenti per stabilizzare il sistema operativo Lollipop.

Galaxy A3 arriva la patch di sicurezza di marzo 2016 in Europa: i dettagli

Va sottolineato che attualmente questo firmware è disponibile per i dispositivi senza contratto (SIM Free) e per i terminali brandizzati Vodafone: per gli latri operatori telefonici bisognerà aspettare ancora un po’ (un paio di giorni al massimo pensiamo)

Per l’aggiornamento del Galaxy A3 ad Android Marshmallow l’attesa non sarà ancora particolarmente lunga: secondo recenti roadmap lo smartphone dovrebbe essere infatti aggiornato dopo il mese di maggio, entro la fine dell’estate di quest’anno, insieme a tutti gli altri dispositivi della gamma Galaxy A.

Di recente Samsung ha iniziato ad aggiornare in Europa il Galaxy Tab S2 versione da 9,7 pollici di diagonale Wifi + LTE, e sopratutto il Galaxy S5 brandizzato Vodafone in italia: sono tutti segnali che l’azienda coreana ha ormai completato l’upgrade dei suoi smartphone/phablet top di gamma più recenti e ora si sta concentrando sui dispositivi di fascia medio alta e sugli ex top di gamma degli anni passati.

Essendo l’aggiornamento iniziato da poche ore, non sappiamo se tutti i dispositivi Galaxy A3 in Italia possono già procedere all’installazione del nuovo firmware: sta di fatto controllate il centro aggiornamento dello smartphone giornalmente per essere sicuri di avere l’ultima patch disponibile il prima possibile.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione