Galaxy Fold si rompe ma la causa è dovuta ad un errato utilizzo

Silvia
19 Apr 2019

Samsung ha inviato una serie di unità di Galaxy Fold ad esperti di prodotti tecnologici e ad alcuni addetti stampa prima della commercializzazione a livello globale.

Galaxy Fold display

L’intento dell’azienda, oltre quello di aumentare l’attesa, è quello di assicurarsi opinioni favorevoli ed intensificare la sponsorizzazione del prodotto attraverso recensioni e video in grado di convincere i nuovi acquirenti

Galaxy Fold si rompe dopo due giorni di utilizzo

Dopo due giorni di test intensivi arriva un duro colpo per Samsung, un Galaxy Fold si rompe e il protagonista è proprio il display pieghevole principale.

Non si tratta dunque del sistema di apertura, garantito dall’azienda, che grazie alle speciali cerniere è in grado di eseguire più di 200.000 aperture e chiusure senza compromettere il meccanismo, ma dell’elemento cardine che dovrebbe determinare la “svolta” in ambito tecnologico, il display pieghevole costituito da uno strato di uno speciale polimero che lo rende più sottile di un comune display e anche molto più resistente.

Il Galaxy Fold in questione, ora totalemte inutilizzabile, è fra le mani di Mark Gurman della testata giornalistica Bloomberg.

Gurman ha in custodia il dispositivo da un paio di giorni e dopo un uso quotidiano dello smartphone ha subito condiviso la sua esperienza negativa mostrando con un video, corredato da una lunga recensione, il guasto al display principale, ma guardando attentamente le immagini, si nota da subito che la causa della rottura è da attribuire ad un errato utilizzo del dispositivo.

In particolare dal display principale è stata incautamente rimossa la pellicola di protezione, un elemento fondamentale che ne consente il giusto funzionamento e che lo rende alastico, oltre a prevenire i graffi accidentali.

Al contrario di quanto si possa pensare, la pellicola non è assolutamente da rimuovere dal display e Samsung ha largamente avvisato gli utenti prima di fornire le unità in test.

L’azienda ha già ricevuto la segnalazione, che le ha costato una perdita netta del 3% in borsa nel giro di qualche ora, e commenta attraverso un comunicato: 

“Controlleremo attentamente queste unità di persona per determinare la causa del problema, lo strato protettivo superiore”, è un elemento che “fa parte della struttura del display progettato per metterlo al riparo da graffi non intenzionali. La sua rimozione o l’aggiunta di adesivi al display principale possono causare danni. Ci assicureremo che queste informazioni siano chiaramente fornite ai nostri clienti”


Lascia la tua opinione