Galaxy Note 10 e 10 Plus: aggiornamento di inizio novembre 2019

Tommaso Lenci
1 Nov 2019

Samsung ha iniziato a rilasciare anche in Italia un nuovo aggiornamento firmware per i suoi top di gamma Galaxy Note 10 e Note 10 Plus: ecco di che cosa si tratta.

Galaxy Note 10 e Note 10 Plus aggiornamento novembre 2019

Proprio oggi primo novembre 2019 Samsung ha iniziato a rilasciare un nuovo aggiornamento firmware che sta arrivando su tutti i Note 10 e Note 10 Plus venduti in Italia.

Galaxy Note 10 e Note 10 Plus si aggiornano il primo novembre 2019: le novità

Il nuovo firmware ha seriale N970FXXS1ASJG per il Galaxy Note 10, e firmware seriale  N975FXXS1ASJG per la versione 10 Plus.

Entrambi i firmware sono basati ancora sul sistema operativo Android Pie 9.0.

L’aggiornamento è scaricabile tramite la classica modalità OTA (over the air) utilizzando una connessione Wifi o la banda 3G-4G del vostro smartphone (se avete Giga a disposizione).

Si tratta di un aggiornamento abbastanza piccolo in termini di dati da scaricare: solo 140 megabyte.

Infatti nell’aggiornamento non sono comprese novità dal punto di vista delle funzionalità, ma vengono installate nuove patch di sicurezza ed effettuate ottimizzazioni.

Questo è quello che ci dice il Change-Log ufficiale:

  • Perfezionamento della stabilità e delle prestazioni del dispositivo;
  • Eliminazione di bug;
  • Implementazione degli ultimi aggiornamenti di sicurezza.

Più nello specifico vengono installate le patch di sicurezza che sono state rilasciate da Google nel mese di novembre 2019, quindi in assoluto le più recenti disponibili.

Sfortunatamente al momento non abbiamo ancora dettagli sulle falle che sono state risolte con quest’ultima patch di sicurezza.

Nel caso in cui non abbiate ricevuto ancora la notifica di aggiornamento automatico sul vostro Galaxy Note 10 o Note 10 Plus, potete controllare manualmente entrando in impostazioni->info telefono->aggiornamenti.

Prima di aggiornare vi consigliamo di effettuare un eventuale backup dei dati più importanti salvati sullo smartphone e di procedere all’installazione del nuovo firmware solo se la batteria è pari o superiore al 50%.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione