Galaxy Note 10: il primo con le batterie al grafene di Samsung?

Tommaso Lenci
22 Ott 2018

La nuova tecnologia al grafene utilizzata per le prossime batterie di Samsung potrebbe debuttare sul mercato con l’arrivo del Galaxy Note 10 a fine 2019.

Samsung galaxy note 10 rumors

A novembre 2017 Samsung aveva depositato un brevetto che riguardava una tecnologia al grafene da poter utilizzare per lo sviluppo, progettazione e produzione di nuove batterie.

Dalle prime indiscrezioni, due anni fa, queste batteria al grafene, avrebbero un potenziale di durata superiore (quasi un 50%) rispetto alle classiche batterie agli ioni di litio.

Samsung Galaxy Note 10 potrebbe essere il primo smartphone ad utilizzare le batteria al grafene: i vantaggi

Un insider all’interno del settore industriale delle batterie avrebbe svelato oggi che Samsung avrebbe completato il processo di sviluppo e produzione di queste nuove batterie, e le potrebbe introdurre sul mercato degli smartphone già dal 2019.

Per questo alcuni esperti di mercato hanno già iniziato a supporre che le nuove batteria al Grafene potrebbero debuttare con il futuro Samsung Galaxy Note 10, previsto ad agosto-settembre del prossimo anno.

Il Galaxy Note 10 sulla carta potrebbe essere il primo dispositivo mobile a garantirsi i vantaggi delle batteria al grafene: durata superiore e tempi di ricaricamento decisamente più bassi.

Infatti oltre a mantenere meglio la potenza della carica nel tempo, le batterie al grafene si ricaricano fino a 5 volte più velocemente rispetto alle attuali batterie agli ioni di litio, e senza deteriorarsi.

Questo significa che se il Galaxy Note 10 sfrutterà questa tecnologia, potrà ottenere una velocità di ricaricamento rapido della batteria che supererà quella dei migliori smartphone in questo campo.

Basta vedere il confronto tra l’Huawei Mate 20 Pro con i Galaxy Note 9 e i Google Pixel 3 XL per capire il livello di tecnologia di ricarica rapida utilizzata al momento da Samsung.

Inoltre le batterie al Grafene hanno un costo di produzione (quando entreranno a pieno regime) più basso rispetto alle batterie con gli ioni di litio, ed inquinano decisamente di meno.

Samsung con questa nuova tecnologia potrebbe diventare di fatto leader indiscusso nel settore delle batterie nei prossimi anni, aggiungendo un ulteriore e importante valore aggiunto ai propri dispositivi mobili.

Fonte: Via Twitter

Lascia la tua opinione