Galaxy Note 10 Plus: 12GB di ram LPDDR5? Snapdragon 855 Plus o Exynos 9825

Tommaso Lenci
18 Lug 2019

Il prossimo Galaxy Note 10 Plus potrebbe introdurre il supporto alle nuove e preformanti memorie ram LPDDR5; uscirà con chipset Exynos 9825 o Snapdragon 855 Plus.

Galaxy Note 10 Plus con ram LPDDR5?

Samsung ha annunciato pochi giorni fa di aver iniziato la produzione di massa dei primi moduli di memoria ram con tecnologia LPDDR5 destinati ai dispositivi mobili.

Nuovi moduli ram LPDDR5 disponibili da Samsung: implementati sul prossimo Galaxy Note 10 Plus?

Si tratta di un modulo che contiene la bellezza di ben 12GB di ram, e le nuove velocità raggiunte dai questi moduli garantiranno un supporto pieno alla tecnologia 5G e ai nuovi hardware dedicati all’intelligenza artificiale.

Infatti le memorie ram LPDDR5 da 12GB garantiscono una velocità massima teorica superiore del 30% rispetto ad uno stesso modulo con tecnologia LPDDR4X.

Si passa dai 4266Mb/s ai 5500Mb/s, oltre al fatto che nonostante l’aumento di velocità il consumo energetico cala di un 30% rispetto a prima.

Samsung è riuscita ad ottimizzare queste prestazioni integrando il chipset in un nuovo circuito che permette l’aumento delle frequenze di memoria.

Ebbene questo modulo di memoria potrebbe debuttare, ma non è ovviamente una notizia certa, sul prossimo Galaxy Note 10 Plus che dovrebbe avere una variante con supporto alla tecnologia 5G.

In futuro si avranno dispositivi che dovrebbero arrivare anche a 16GB di memoria LPDDR5, ma in questo caso gli esperti immagino solo smartphone che saranno presentati a fine 2020.

Exynos 9825 o Snapdragon 855 Plus: conferme

Da qualche giorno poi è arrivata la conferma che il Galaxy Note 10 utilizzerà, almeno in Europa, il chipset Exynos 9825.

L’Exynos 9825 è una variante migliorata dell’attuale Exynos 9820, e viene prodotto con processo produttivo a 7nm invece che a 8nm.

Sulla carta il chipset in questione dovrebbe funzionare a frequenze di clock più elevate (maggiori prestazioni) e avere un consumo energetico minore.

Oltre al chipset Exynos 9825, negli USA e in Cina, il Note 10 potrebbe debuttare invece con il nuovo Snapdragon 855 Plus; anche quest’ultimo è una variante ottimizzata dell’attuale 855 con frequenze più elevate per CPU e GPU.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione