Galaxy Note 9 anche lui si aggiorna alle patch di aprile 2021

Tommaso Lenci
16 Apr 2021

Il Samsung Galaxy Note 9 si sta aggiornando alle nuove patch di aprile 2021: ecco i dettagli che conosciamo al momento.

Galaxy Note 9 aggiornamento patch aprile 2021 novità

Sul web si sono diffusi i primi feedback positivi sul fatto che il Galaxy Note 9 ha iniziato a ricevere il nuovo aggiornamento firmware contenenti le patch di aprile 2021.

Samsung Galaxy Note 9 si aggiorna alle patch di aprile 2021: i dettagli

Più nello specifico il nuovo firmware ha seriale N9600ZHS7FUD1 e si sta diffondendo tramite la modalità OTA (over the air) in alcuni paesi del Sud America.

Il firmware si basa sul sistema operativo Android 10 con interfaccia ONE UI 2.5.

Non sappiamo quando effettivamente i Galaxy Note 9 venduti in Italia inizieranno a ricevere la notifica automatica dell’aggiornamento: potrebbero passare ancora una o due settimane di attesa.

Vi consigliamo quindi di controllare manualmente ogni tanto il centro aggiornamenti dello smartphone che trovate in impostazioni->info telefono->aggiornamenti.

Da quello che sappiamo il nuovo firmware installa solo le nuove patch di sicurezza Google Aprile 2021.

Nella patch ufficiale Google ha risolto 30 falle, classificate come di rischio alto, e 5 falle classificate come critiche.

In aggiunta alle falle risolte da Google, Samsung ha risolto 21 problemi riscontrati nel proprio software che variano da falle sull’algoritmo di crittografia, a politiche di esecuzione configurate in modo non del tutto giusto, eccetera.

Si tratta sostanzialmente di una patch piuttosto importante dal punto di vista della sicurezza, quindi va fatta il prima possibile.

Potete farvi un idea completa della patch di sicurezza sul sito ufficiale Samsung.

Molto probabilmente il Galaxy Note 9 continuerà ad essere aggiornato mensilmente almeno fino ad agosto 2021.

Dopo l’estate il dispositivo entrerà nel suo terzo anno di vita commerciale e quindi Samsung lo passerà nella lista dei dispositivi che riceveranno gli aggiornamenti ogni tre mesi.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione