Galaxy Note 9, il successore di Note 8, svelate le prime differenze?

Tommaso Lenci
11 Apr 2018

Secondo recenti rumors il Samsung Galaxy Note 9 si differenzierà dal precedente Galaxy Note 8 su alcuni punti: ecco quello che è trapelato dal web.

Galaxy Note 9, successore di Note 8: nuovi rumors

Mancano sicuramente ancora alcuni mesi prima del lancio ufficiale del prossimo Samsung Galaxy Note 9, che speriamo diventi il degno successore dell’attuale Galaxy Note 8 che ha riportato la gamma Note ai vecchi fasti dopo il caos del Note 7.

Alcuni rumors provenienti dal sito di micro-blogging cinese Weibo, fonte di tantissime notizie vere o false che siano, affermano che il Note 9 si differenzierà dal Note 8 su alcuni punti.

Galaxy Note 9: queste sono le prime differenze individuate rispetto al Galaxy Note 8?

La prima differenza sarebbe la grandezza del display: il modello numero 9 utilizzerebbe un display da ben 6.4 pollici di diagonale sempre con tecnologia Infinity: quindi in formato 18.5:9 e con pannello Super Amoled.

Samsung quindi punterebbe ad aumentare, anche se di poco, la grandezza del display già vista sul Note 8 che si ferma a 6.3 pollici di diagonale.

Molto probabilmente l’azienda coreana ottimizzerà le dimensioni, sviluppando bordi intorno al display più piccoli rispetto al modello precedente.

Poi c’è il rumors sul fatto che il Note 9 potrebbe utilizzare uno scanner per le impronte digitali sotto il display, ma questo è ancora in forte dubbio.

Altra interessante differenza, quella che forse piacerà di più ai consumatori, riguarda la dimensione della batteria: il Galaxy Note 8 utilizza una batteria da 3300 mAh, ma il Note 9 potrebbe montare una batteria compresa tra i 3850 e i 4000 mAh, aumentando di fatto l’autonomia generale.

Considerato che altri importanti produttori stanno aumentando la potenza della batteria sui loro nuovi top di gamma, un esempio è l’Huawei P20 Pro con batteria da 4000 mAh, ci sembra logico che anche Samsung punti a questo.

Va infine detto, ma questa è una notizia piuttosto scontata, che a differenza del Note 8 il Note 9 utilizzerà un chipset diverso, o meglio dire lo stesso utilizzato nella gamma del Galaxy S9.

Sono infatti previsti i chipset Snapdragon 845 per il mercato americano e gli Exynos 9810 per quello internazionale (europeo), mentre la memoria ram potrebbe crescere fino a 8GB (ma non è detto).

Lascia la tua opinione