Galaxy Note 9: le specifiche confermate in una prima recensione pre-vendita

Tommaso Lenci
28 Giu 2018

Il Samsung Galaxy Note 9 è stato provato e recensito in anteprima pre-vendita: ecco tutte le specifiche confermate dall’informatore sul nuovo top di gamma coreano.

Galaxy Note 9 rumors recensione preliminare

Il giorno dopo l’annuncio ufficiale che Samsung presenterà il suo nuovo top di gamma Galaxy Note 9 in data 9 agosto 2018, uno degli informatori e recensori più conosciuti sul web, Eldar Murtazin, è riuscito ad ottenere un esemplare in anteprima e ha diffuso una prima recensione in anteprima.

Si tratta di una recensione minimale, ma questa ci permette di confermare le principali specifiche del dispositivo con qualche piccolo dettaglio in più rispetto al passato.

Ovviamente dato che il prodotto non è stato ancora ufficializzato, è bene prendere tutte queste informazioni con il dovuto distacco emotivo.

Galaxy Note 9 i dettagli svelati da una prima recensione preliminare

Design

Eldar Murtazin afferma che il Galaxy Note 9 dal punto di vista del design è quasi del tutto identico all’attuale Galaxy Note 8 ed è molto difficile capire le differenze da lontano.

I cambiamenti principali si possono notare sostanzialmente sulla scocca posteriore, dove il sensore delle impronte digitali non è più affiancato alla doppia fotocamera posteriore ma si trova proprio sotto quest’ultime.

Batteria

L’informatore afferma inoltre che il nuovo Note 9 utilizza una nuova e più potente batteria da 4000 mAh: il dispositivo sarà quindi più pesante rispetto al Note 8 ma avrà un autonomia decisamente superiore.

Si parla infatti di quasi due giorni d’autonomia continuata con un uso medio-alto e il dispositivo è in grado di riprodurre fino a 25 ore di video senza interruzioni alla massima luminosità possibile.

Memoria e processore

Cambiamenti si avranno anche nei quantitativi di memoria disponibili: se il Galaxy Note 8 parte con 6GB di ram e 64GB di rom, il Galaxy Note 9 base avrà 6GB di ram e 128GB di rom.

Si prevede che poi saranno disponibili alla vendita anche le versioni con 256GB di rom e anche con 512GB di rom con addirittura 8GB di ram.

I chipset rimangono invariati: Snapdragon 845 per la versione venduta negli USA e in CINA, mentre il Chipset Exynos 9810 per la versione internazionale (e quindi quella venduta in Italia).

Display e multimedialità

Rimane pure il display Infinity Super Amoled in formato 18.5:9 con la stessa risoluzione ma con una luminosità maggiore rispetto al pannello utilizzato sul Galaxy Note 8.

Sembra inoltre che Samsung sul Note 9 dovrebbe implementare una nuova versione software dell’Always On Display, ma forse quest’ultima novità arriverà solo in futuro con un aggiornamento nelle prime settimane del 2019.

Lato multimedialità, Murtazin afferma che le prestazioni delle fotocamere posteriori sono state migliorate grazie a nuovi e migliorati algoritmi, e pure la la stabilizzazione ottica è stata ottimizzata.

Novità interessanti ci saranno per il tipico accessorio della Gamma Galaxy Note: la pennina S-Pen.

L’informatore afferma che la nuova S-Pen ha nuovamente il supporto per Bluetooth e implementa nuove funzionalità software che attireranno gli utenti lato lavoro-azienda.

Il Galaxy Note 8 presto uscirà definitivamente dal mercato: ecco perché

Eldar Murtazin infine afferma che con l’arrivo del Galaxy Note 9, il Galaxy Note 8 sarà rapidamente tolto dal mercato: già adesso pare che Samsung abbia smesso di fornire i propri partner di Galaxy Note 8, che quindi si esauriranno finite le scorte di magazzino.

Molto probabilmente Samsung vuole evitare che il design troppo simile tra il Note 9 e il Note 8 porti una sorta di cannibalizzandone delle vendite del Note 8 rispetto al nuovo Galaxy Note 9.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione