Galaxy S10 disponibile in due varianti di display e senza scansione dell’iride?

Tommaso Lenci
22 Giu 2018

Secondo i recenti rumors il Samsung Galaxy S10 sarà venduto in due varianti di display e non utilizzerà lo scanner dell’iride sostituito dall’impronta digitale in-display e dal riconoscimento facciale.

Galaxy S10 rumors

Anche se mancano ancora molti mesi all’annuncio ufficiale dei prossimi smartphone top di gamma Galaxy S10, oggi alcuni media della Corea del Sud hanno fornito alcuni dettagli.

Samsung Galaxy S10 rumors: due variante di display e assenza dello scanner dell’iride?

Per prima cosa si conferma il fatto che anche la Gamma Galaxy S10 sarà venduta in due versioni con display differenti: aspettatevi quindi un S10 normale e un S10 Plus con display più grande.

Sicuramente l’azienda coreana applicherà delle ottimizzazioni: molti si aspettano bordi ancora più sottili e un rapporto pannello-scocca con percentuali ancora più elevate.

Oltre a questa notizia, da considerarsi piuttosto in linea con le aspettative, c’è ne sta un altra che invece potrebbe spiazzare alcuni consumatori, nel bene o nel male.

Come sappiamo i più recenti dispositivi top di gamma di Samsung oltre allo scanner per le impronte digitali utilizzano anche lo sblocco tramite la scansione dell’iride.

Secondo quanto riportato dai più recenti rumors, questa tecnologia sarà applicata per l’ultima volta sul Galaxy Note 9, mentre sarà abbandonata sulla gamma Galaxy S10.

Infatti la scansione dell’iride sui prossimi S10 verrebbe sostituita con lo scanner per le impronte digitali sotto il display e da un nuovo sistema di riconoscimento del volto con tecnologia 3D, simile o migliore a quello utilizzato da Apple sul suo iPhone X.

Rimuovendo lo scanner dell’iride Samsung avrà più soldi da poter spendere nella tecnologia di riconoscimento del volto, tecnologia interna che pare sarà sviluppata grazie ad una partnership con un’azienda israeliana specializzata, la Mantis Vision.

L’utente però se non vorrà sbloccare il telefono con il proprio volto, potrà sempre sfruttare la scansione dell’impronta digitale con tecnologia sotto il display, un alternativa che sarà sicuramente ottimizzata da Samsung nel 2019 e implementata su tanti altri telefoni top di gamma.

Nel 2019, ma non è certo, il sensore delle impronte digitali sotto il display potrebbe implementare altri sensori come quello per misurare la frequenza cardiaca o la pressione sanguigna: si tratta di una tecnologia sicuramente fattibile ma bisogna vedere le tempistiche reali per la sua implementazione.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione