Galaxy S6 con Android 6.0.1 cambiano gli scrolls: il video

Tommaso Lenci
12 Gen 2016

Il nuovo aggiornamento Android 6.0.1 Marshmallow in arrivo per Samsung Galaxy S6 cambierà le animazioni degli scrolls che saranno più fluide: il video.

Galaxy S6 Marshmallow

A poche settimane dal presunto annuncio del nuovo Galaxy S7, sul web è stato diffuso da poco un video che mostra come l’aggiornamento Android 6.0.1 Marshmallow per il Samsung Galaxy S6 potrebbe migliorare l’usabilità generale, attraverso il cambiamento dell’animazioni degli scrolls rispetto all’attuale versione installata ovvero Android 5.1.1 Lollipop.

Samsung Galaxy S6 con Android 6.0.1 Marshmallow cambierà l’animazione dello scrolling?

Per rendere le animazioni degli scrolls più fluide e più belle da vedere sembra che Samsung abbia deciso sul suo Galaxy S6, e sicuramente il cambiamento potrebbe essere apportato anche a tutti gli altri dispositivi Galaxy aggiornabili a Marshmallow, di diminuire la velocità di scrolling delle applicazioni e dei menù.

Questo accorgimento i più esperti lo avranno già notato nel software Apple, dato che su iOS la velocità di scrolling è già sotto controllo da tempo e le animazioni sono più realistiche/fluide rispetto a quelle super veloci dell’attuale Galaxy S6 che però a volte, data l’alta velocità dello scroll, può avere micro rallentamenti o piccoli artefatti visivi durante l’operazione di scrolling.

Nel video qua sotto potete notare visivamente come effettivamente adesso lo scrolling sia più lento rispetto a prima (ci vorrà più tempo per esempio a fare lo scrolling di tutte le applicazioni già aperte o fare lo scrolling da inizio a fine pagina di una di queste) ma effettivamente si ha una sensazione di un animazione più fluida e più piacevole.

Stiamo comunque ancora parlando di una versione beta della TouchWiz Android 6.0.1 Marshmallow per Samsung Galaxy S6, e dato che il software non è ancora completo non è detto che alla fine l’azienda coreana applichi tutti questi cambiamenti.

L’aggiornamento MarshMallow per S6 è atteso per il primo trimestre 2016, molti si aspettano l’inizio dell’upgrade già da fine gennaio di quest’anno anche se in Italia la notifica d’aggiornamento arriverà forse un poì più tardi agli inizi di febbraio 2016.

Lascia la tua opinione