Galaxy S6, Galaxy S5 danno più problemi degli iPhone con iOS

Tommaso Lenci
13 Mag 2016

Secondo un recente sondaggio gli smartphone Android come il Galaxy S6, S5 sono i dispositivi con il più alto tasso di problemi, superando di molto quegli degli iPhone con iOS.

Galaxy S6, Galaxy S5 più problemi degli iPhone

Il mercato degli smartphone con sistema operativo Android è quello più florido ed esteso in tutto il mondo e gioco forza dato che stiamo parlando di dispositivi di tutte le fasce di prezzo, risulta essere quello con maggiori problemi software e hardware, decisamente più elevati rispetto all’ecosistema Apple iOS con i suoi iPhone.

Il recente studio compiuto dalla società di analisi di mercato e statistica Blancco Technology Group evidenzia come nel 44% dei casi uno smartphone con sistema operativo Android abbia avuto almeno una volta un problema, tasso che si assottiglia notevolmente se parliamo di Apple iOS, con una percentuale del 25%.

Galaxy S6 e Galaxy S5 con Android danno più problemi degli iPhone con iOS

Lo studio ha evidenziato che i dispositivi che hanno in generale il più alto tasso di problemi nel primo trimestre 2016 siano sorprendentemente il Galaxy S6 con un tasso del 7% e il Galaxy S5 con un tasso del 6%.

Al terzo posto troviamo lo smartphone cinese Lenovo K3 Note con il 6%, quindi a pari-merito di Galaxy S5, poi il Motorola Moto G di 3rd generazione con il 5% e poi un altro dispositivo Samsung, il Galaxy S6 Active con il 4% di fallimenti.

Ovviamente va ricordato che anche il tasso di diffusione sul mercato di quest’ultimi modelli aumenta le probabilità che qualcuno di questi dispositivi possa presentare un problema.

Tra gli iPhone sembra che i dispositivi meno stabili e oggetto di problemi o fallimenti siano gli iPhone 6 e gli iPhone 5S, quest’ultimi va ricordato che sono comunque quelli più diffusi tra i consumatori dell’azienda di Cupertino.

Quali sono i maggiori problemi che si presentano sugli smartphone android e sugli iPhone con Apple iOS almeno per gli utenti Europei?

Al primo posto con il 35% dei casi è la perdita del segnale dell’operatore telefonico, al secondo posto nel 29% dei casi troviamo i problemi con la gestione della microSD, al terzo posto la perdita del segnale della seconda sim telefonica (se il dispositivo è un Dual SIM), al quarto posto un problema generale della gestione del dual SIM e infine al quinto posto problemi con l’autofocus della camera posteriore o anteriore.

Come potete vedere poi dal grafico la situazione cambia radicalmente a livello mondiale e per gli altri due principali continenti: l’Asia e l’America.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione