Galaxy S8 e S8 Plus iniziano ad aggiornarsi alle patch di aprile 2021

Tommaso Lenci
15 Apr 2021

Samsung ha iniziato da poco il rilascio delle patch di aprile 2021 per i suoi ex top di gamma Galaxy S8 e S8 Plus: si parte dall’Asia.

Gamma Galaxy S8 aggiornamento patch aprile 2021

Gli smartphone top di gamma di Samsung nel 2017, i Galaxy S8 e S8 Plus, continuano ad essere aggiornati dall’azienda coreana.

La gamma Galaxy S8 continua ad aggiornarsi: arrivano le patch di aprile 2021

Oggi infatti i due dispositivi hanno iniziato a ricevere in Asia i nuovi firmware seriale G950NKSU5DUD1 (per S8) e G955NKSU5DUD1 (per S8 Plus).

Entrambi i firmware sono disponibili al download tramite la classica modalità OTA (over the air) per gli utenti residenti in Corea del Sud.

Considerato che l’aggiornamento è iniziato da poco, è probabile che passeranno ancora una o due settimane prima che la notifica automatica raggiunga i dispositivi S8 e S8 Plus in Italia.

Vi consigliamo quindi di iniziare a tenere sotto controllo il centro aggiornamento del vostro smartphone, che trovate in impostazioni->info telefono->aggiornamenti, dalla prossima settimana.

L’aggiornamento in questione, che è basato sul sistema operativo Android 9, installa solamente le più recenti patch di sicurezza rilasciate da Google nel mese di aprile 2021.

Nella patch ufficiale Google ha risolto 30 falle, classificate come di rischio alto, e 5 falle classificate come critiche.

In aggiunta alle falle risolte da Google, Samsung ha risolto 21 problemi riscontrati nel proprio software che variano da falle sull’algoritmo di crittografia, a politiche di esecuzione configurate in modo non del tutto giusto, eccetera.

Si tratta sostanzialmente di una patch piuttosto importante dal punto di vista della sicurezza, quindi va fatta il prima possibile.

Potete farvi un idea completa della patch di sicurezza sul sito ufficiale Samsung.

Non sappiamo se queste saranno le ultime, o le penultime patch di sicurezza che Samsung rilascerà per la serie Galaxy S8.

I due dispositivi sono infatti usciti sul mercato ad aprile 2017, quindi sulla carta hanno già superato i 4 anni di supporto software.

Bisognerà vedere cosa deciderà l’azienda coreana nelle prossime settimane.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione