Galaxy S9, S9 Plus e Galaxy A50: aggiornamento Android 10 in ritardo (nuove date)

Tommaso Lenci
24 Gen 2020

Secondo una recente road-map di Samsung l’aggiornamento ad Android 10 per i Galaxy S9, S9 e i Galaxy A50 subirà un ritardo: ecco le nuove date.

Galaxy S9 e S9 Plus android 10 posticipato

Dopo aver aggiornato ad Android 10 i più recenti top di gamma (gamma Galaxy S10, Note 10) Samsung nel corso dei primi due mesi del 2020 doveva aggiornare alcuni ex top di gamma.

La promessa sembra però che sarà mantenuta a metà.

Samsung Galaxy S9 e S9 Plus: l’aggiornamento ad Android 10 è stato posticipato?

Infatti secondo una recente road-map ufficiale dell’azienda coreana, solamente il Galaxy Note 9 otterrà l’aggiornamento ad Android 10 entro la fine di febbraio 2020.

La gamma Galaxy S9 invece subirà una posticipazione temporale, considerato che ad oggi l’aggiornamento all’ultima versione software è previsto solamente per marzo 2020.

I tempi quindi potrebbero allungarsi anche di un mese rispetto alle tempistiche precedenti.

Ecco la nuova road-map che è stata diffusa tramite il Samsung Members:

Al momento non ci sono spiegazioni ufficiali da parte dell’azienda coreana del perché i Galaxy S9 e S9 Plus hanno subito un rallentamento rispetto ai Galaxy Note 9.

Considerato che i due dispositivi hanno un hardware pressappoco molto simile, più che problemi di compatibilità hardware-sistema operativo, potrebbero essere scaturiti alcuni problemi sulle funzionalità software implementate dalla stessa Samsung che necessitano di test più approfonditi.

Samsung Galaxy A50: anche in questo caso Android 10 ritarderà

Comunque dalla nuova road-map si evidenzia che pure i Galaxy A50 subiranno un ritardo e l’aggiornamento ad Android 10 sarà diffuso unicamente a partire dal mese di maggio.

Anche in questo caso il ritardo è pari a circa un mese (il precedente rilascio era ad Aprile 2020).

Va comunque sottolineato che tutte queste informazioni potrebbero non essere del tutto esatte per i Samsung Galaxy S9, S9 Plus e Galaxy A50 venduti sul territorio italiano.

Quindi vi preghiamo di prendere la notizia con il giusto distacco emotivo, e aspettare nuovi dettagli nelle prossime settimane.

Lascia la tua opinione