Gamma Huawei P20, Mate 10, Honor 10 e altri: Android Pie con Emotion 9.0 la data ufficiale

Tommaso Lenci
6 Nov 2018

Huawei ha confermato ufficialmente quando inizierà il rilascio dell’aggiornamento Android Pie 9.0 con Emotion 9.0 definitiva per la Gamma Huawei P20, Mate 10, Honor 10 e altri.

Android Pie 9.0 Emotion 9.0 Huawei P20, Mate 10, Honor 10

Dopo qualche settimana di beta testing su diversi dispositivi, sembra che l’aggiornamento definitivo ad Android Pie 9.0 con interfaccia personalizzata Emotion 9.0 sia finalmente molto vicino al rilascio ufficiale.

Richard Yu, CEO di Huawei, tramite il proprio profilo ufficiale su Weibo ha infatti ufficializzato la data di rilascio per un numero piuttosto elevato di smartphone dell’azienda cinese.

Huawei P20, Mate 10, Honor 10 e altri: Android Pie 9.0 con Emotion 9.0 stabile in arrivo a metà novembre 2018

A partire dal 10 novembre 2018 la gamma Huawei P20, Mate 10 e alcuni smartphone Honor riceveranno la versione finale Android Pie 9.0 con Emotion 9.0.

Più nello specifico i dispositivi sono l’Huawei P20, il P20 Pro, il Mate 10, il Mate 10 Pro, il Mate 10 Porsche Design, il Mate RS Porsche Design, l’Honor 10, l’Honor View 10 e l’Honor Play.

Sostanzialmente sono tutti i dispositivi con chipset Kirin 970 che hanno iniziato la beta pubblica di Android Pie il 17 ottobre 2018, e che in poco meno di un mese hanno passato tutti i test per il rilascio finale del software.

Il 10 novembre 2018 dovrebbe essere il rilascio dell’aggiornamento in Cina, ma non sappiamo se la data sarà valida anche per il rilascio del software a livello internazionale, e quindi anche in Italia.

Vi ricordo che la nuova Emotion 9.0 offre tempi di risposta del sistema operativo più rapidi e quindi una migliore fluidità generale.

Viene installata pure la nuova versione GPU Turbo 2.0 che aumenta ulteriormente le prestazioni del processore e della GPU per migliorare l’esperienza d’uso dell’utente quando si concentra nel Gaming.

Dato che la Emotion 9.0 è basata su Android Pie 9.0, questi smartphone potranno sfruttare la batteria adattativa, le applicazioni attive, e tante altre piccole novità.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione