Gmail: la modalità scura arriva su Android 10 e iOS 11+

Tommaso Lenci
26 Set 2019

Google ha ufficializzato la modalità scura per l’applicazione Gmail che sarà disponibile a breve sul sistema operativo Android 10 e su Apple iOS11 o successivi.

Gmail modalità scura su Android 10 e Apple iOS

Implementare il tema scuro sta diventando di fatto una delle funzionalità più attese da parte degli utenti quando utilizzano la loro applicazione preferita.

Google non sta di certo a guardare, e oggi ha ufficializzato che pure Gmail ha la propria modalità scura che può essere attivata su smartphone con sistema operativo Android 10 o Apple iOS 11 o successivi.

Gmail ha ufficialmente la modalità scura: al momento solo su Android 10 e Apple iOS 11 o successivi

L’aggiornamento in questione dovrebbe raggiungere tutti i dispositivi compatibili a livello internazionale nelle prossime due settimane, quindi per alcuni di voi ci vorrà ancora un po’ di pazienza.

Per android 10

Per abilitare la modalità scura su Gmail su uno smartphone Android 10, come un Google Pixel, basterà abilitare la modalità risparmio energetico del dispositivo.

Se l’utente vuole che solamente l’applicazione Gmail abbia il tema scuro, e non tutto il sistema operativo, basterà entrare nel menù delle impostazioni->tema->scuro e selezionare l’app che vogliamo in questa modalità.

Per Apple iOS

Per gli utenti che invece possiedono un Apple iPhone con sistema operativo iOS 11 o 12, l’abilitazione del tema scuro per Gmail avviene tramite il menù impostazioni.

Chi invece ha già installato ultimissima versione del sistema operativo mobile di Apple, il tema scuro si abiliterà automaticamente e avete già impostato la modalità scura per tutto il sistema operativo.

Anche in quest’ultimo caso se volete solamente l’app Gmail in modalità scura, i cambiamenti vanno effettuati nel menù delle impostazioni.

Da sottolineare che la modalità scura si potrà attivare e disattivare gratuitamente per tutti gli account normale che per gli utenti “premium” G Suite una volta aggiornata l’applicazione.

Fonte: Notizia ufficiale via Twitter, Via Blog Google

Lascia la tua opinione