Google introduce nuovi controlli sulla Privacy per dispositivi mobili android e iOS

Tommaso Lenci
3 Ott 2019

Google aggiorna alcune delle sue app principali che introducono nuovi controlli sulla privacy destinati ai dispositivi mobili android e iOS.

Aggiornamento Privacy Google su dispositivi mobili

A maggio di quest’anno durante l’evento Google I/O, il colosso americano aveva affermato che le applicazioni Maps e Search sarebbero stati i due software ad essere aggiornati con la funzionalità “incognito” per la privacy.

Google migliora i controlli sulla privacy per l’utente su diverse applicazioni per dispositivi mobili android e iOS: i dettagli

Oggi abbiamo le prime conferme che Google sta rilasciando quest’aggiornamento a livello internazionale in modo che gli utenti possano avere un controllo maggiore sui propri dati per la privacy.

Infatti su Maps l’utente potrà impostare la modalità incognito accedendo al menù che appare quando tocca la foto del suo profilo; allo stesso modo l’utente può disattivarla.

Quando quest’impostazione è attivata l’applicazione Maps non salverà più i dati nell’account Google e non verrà più utilizzata per personalizzare l’esperienza dell’utente sulla stessa app.

Questa modalità in incognito su Maps sarà distribuita su Android entro la fine di questo mese, mentre per IOS bisognerà aspettare un po’ di più.

Altra applicazione aggiornata a livello di privacy è Youtube che adesso implementa una funzionalità di auto-cancellazione della sua cronologia.

L’utente può impostare il tempo di conservazione dei dati scegliendo tra 3 mesi, 18 mesi o fino a quando l’utente cancella tutto manualmente.

Per quanto riguarda l’applicazione Search, l’assistente Google disporrà di nuovi comandi vocali per controllare la privacy degli utenti.

Ad esempio l’utente potrà dire comandi vocali come “Ehi Google, elimina l’ultima cosa che ti ho detto” o “Ehi Google, elimina tutto ciò che ti ho detto la scorsa settimana.

Per cancellare dati superiori ad una settimana, l’utente dovrà comunque manualmente procedere alla loro cancellazione presso il menù delle impostazioni.

Queste nuove funzionalità sulla privacy dell’assistente vocale Google saranno implementate in inglese entro la fine del mese, mentre per le altre lingue arriveranno solamente a novembre 2019.

Infine, ma non meno importante, è stato introdotto il nuovo gestore delle password che adesso controlla la qualità della vostra pass (lunghezza, difficoltà eccetera) e vi segnala eventuali password che sono a rischio o che sono state compromesse.

Questa funzione è attiva sia su dispositivo mobili che desktop.

Fonte: Notizia ufficiale

Lascia la tua opinione