Google Orologio si aggiorna: adesso vi potete svegliare con Spotify

Tommaso Lenci
1 Ago 2018

L’applicazione Orologio di Google si aggiorna ad una nuova versione che adesso permette di impostare la suoneria o la musica direttamente da Spotify.

Google Orologio supporta Spotify per la suoneria

Oggi tramite il suo blog ufficiale Google ha dichiarato che nel corso della settimana l’applicazione Orologio di Android riceverà un aggiornamento che permetterà agli utenti di impostare la suoneria direttamente da Spotify.

Google aggiorna l’app Orologio: si potranno impostare suonerie e sveglie direttamente da Spotify

Più nello specifico l’utente potrà scegliere come allarme-suono una playlist personale, o già presente su Spotify tra quelle specificatamente sviluppate dall’applicazione di streaming musicale per svegliarsi la mattina.

Dopo aver disattivato la funzione sveglia, la nuova versione dell’App Orologio di Android da anche la possibilità all’utente di poter continuare ad ascoltare la musica che fa parte della playlist scelta: sarete voi a scegliere l’impostazione che più vi aggrada.

Si tratta sicuramente di un interessante aggiornamento per quest’applicazione e stranamente Google ha deciso di utilizzare per prima Spotify e non altri servizi di streaming di suo possesso come Youtube Music o Google Play Music.

Forse il colosso americano ha deciso di fare una prova su larga scala con un servizio di streaming musicale molto importante come Spotify, prima di decidere anche la futura implementazione dei propri servizi.

Infatti se la novità non interesserà troppo agli utenti, Google avrà sicuramente risparmiato tempo e denaro sull’implementazione dei propri servizi Youtube Music e Play Music sull’App Orologio.

Da quello che sappiamo l’implementazione di questa nuova funzionalità inizierà il rilascio solo a partire dalla prossima settimana, quindi al momento bisognerà pazientare ancora un po’.

Se quest’ultima novità vi sembra piuttosto interessante, vi consigliamo caldamente di aggiornare fin da ora l’App Orologio sul vostro smartphone Android, attraverso il Google Play Store o tramite app APK compatibile con la vostra versione software.

Fonte: Notizia Ufficiale Google

Lascia la tua opinione