“Hey Spotify”: in arrivo la parola per controllare la musica senza mani su Android e iOS

Tommaso Lenci
8 Apr 2021

L’applicazione musicale on demand Spotify sta lavorando per l’introduzione della propria parola chiave per controllare la musica senza mani su Android e Apple iOS.

Hey Spotify applicazione parola chiave

Poter interagire con il proprio smartphone con semplici comandi vocali e senza doverlo tenere in mano (Hands-free) è sicuramente una delle funzionalità più interessanti del momento.

Spotify introdurrà la parola chiave per permettere l’attivazione dei comandi vocali senza mani su Android e Apple iOS

Secondo il sito web GSMARENA, Spotify sta lavorando per lanciare a breve (data non specificata) il proprio comando vocale per interagire senza mani con l’applicazione.

Infatti alcuni utenti selezionati hanno ricevuto di recente un messaggio POP UP all’interno dell’applicazione che gli spiega il nuovo funzionamento della parola chiave “Hey Spotify”.

Questo è il messaggio contenuto nel POP UP: “Enjoy your music anywhere and go hands-free with ‘Hey Spotify,‘ “Introducing the easiest way to keep the beat going.“.

Utilizzando la parola chiave mentre lo schermo è acceso e l’applicazione Spotify è attiva, si potrà attivare i comandi di riproduzione musicale.

Tale funzionalità si avvale del software di ricerca vocale già installata nell’applicazione per gli utenti Premium dal 2019.

Lato privacy adesso l’app richiederà l’accesso al microfono in maniera continuativa, quindi ci sarà un monitoraggio persistente di eventuali comandi vocali.

Per tutelare la privacy degli utenti, la società afferma che verranno registrati solamente i suoni dopo che si attiverà l’app pronunciando la parola chiave o premendo il pulsante di attivazione vocale.

Non sappiamo ancora quando effettivamente la parola di attivazione vocale “Hey Spotify” verrà rilasciata ufficialmente nell’applicazione in versione finale per tutti gli utenti.

Per adesso non ci resta che aspettare future informazioni in merito.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione