Ho. Mobile aumenta ancora i costi di attivazione e sim per chi viene da Vodafone

Tommaso Lenci
23 Ott 2018

Ho. Mobile dopo un primo aumento per i costi di attivazione e sim dedicati ai clienti che provengono da Vodafone, aumenta ulteriormente la stangata di altri 10 euro: i dettagli.

Ho. Mobile aumenta ancora i costi da chi proviene da Vodafone

Qualche giorno fa vi avevamo segnalato che Ho. Mobile, l’operatore virtual di proprietà di Vodafone, tramite un comunicato ufficiale aveva annunciato l’incremento dei costi di attivazione per chi proveniva dallo storico operatore rosso.

L’incremento dei costi riguarda infatti solo i clienti Vodafone, che invece di pagare i 9.99 di attivazione con portabilità del numero, si vedevano costretti a pagare 19.99 euro, quindi 10 euro in più.

Ho. Mobile ancora aumenti per le attivazioni con portabilità per chi proviene da Vodafone: i dettagli

Ebbene oggi è stata diffusa la notizia che Ho. Mobile ha incrementato ulteriormente di 10 euro i costi di attivazione della tariffa e della sim telefonica, passandola a 29.99 euro per i clienti che provengono da Vodafone.

Sostanzialmente tutti i clienti che provengono dallo storico operatore rosso e vogliono entrare con la portabilità del numero nella piattaforma Ho. Mobile dovranno sostenere un costo complessivo di 39.99 euro.

I 39.99 euro comprendono infatti i costi di attivazione di 29.99 euro e il costo della prima ricarica da 10 euro per il rinnovo del primo mese del profilo 50 Giga da 9.99 euro mensili.

A distanza di pochi giorni la politica di Ho. Mobile, ovviamente influenzata direttamente da Vodafone, rafforza il concetto che l’operatore virtuale non deve portare via clienti all’operatore principale.

Sembra che il primo paletto da 19.99 euro fosse troppo basso, e l’azienda si è ulteriormente protetta con un ulteriore aumento di 10 euro.

Basteranno questi nuovi paletti a bloccare i clienti Vodafone a passare in mass a Ho. Mobile?

Vedremo nelle prossime settimane cosa accadrà e le novità in merito.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione