Honor View 20: fotocamera selfie sotto il display e bordi ultra sottili

Tommaso Lenci
10 Dic 2018

Oggi Huawei ha mostrato in una conferenza a Hong Kong il suo Honor View 20, il primo smartphone dell’azienda cinese con la fotocamera sotto il display e bordi estremamente sottili.

Honor View 20: fotocamera sotto il display

Dopo la presentazione ufficiale in Cina del nuovo Samsung Galaxy A8S con display Infinity O e tripla fotocamera posteriore, oggi ad Hong Kong Huawei ha fornito le prime informazioni ufficiali del suo Honor View 20.

Honor View 20: fotocamera selfie sotto il display, bordi ultra sottili e super fotocamera posteriore da 48 megapixel

Di fatto questo dispositivo è il primo smartphone dell’azienda cinese ad implementare la fotocamera sotto il display, applicando un foro sul pannello per permettere al sensore di ottenere la luce necessaria per scattare foto e registrare video.

Vi ricordo che non si tratta di un annuncio ufficiale, ma solamente di una preview nel quale sono stati mostrati alcuni punti salienti del nuovo smartphone.

Da quello che è trapelato l’Honor View 20 monta il nuovo All View Display 3.0 di Huawei, un pannello che ha un foro con diametro di 4.5 mm dedicato alla camera anteriore.

La cosa che impressiona di più di questo All View Display 3.0 sono i bordi estremamente sottili sui bordi, quasi impercettibili.

Ridotti pure i bordi superiori e inferiori: di fatto l’Honor View 20 quando sarà ufficialmente annunciato avrà uno dei rapporti scocca-display più elevati sul mercato.

Ci sono alcune immagini scattate da GSMARENA che mostrano il dispositivo dal vivo, immagini che confermano la bontà delle informazioni trapelate.

 

Honor View 20: alcuni dettagli sul comparto multimediale e l’hardware

Per quanto riguarda la multimedialità Honor View 20 non utilizzerà una doppia, tripla o quadrupla fotocamera posteriore ma bensì un singolo e potente sensore da ben 48 megapixel.

Si tratta del nuovo sensore fotografico Sony IMX586, che ha una grandezza da ben 1/2 pollice (0,8 μm / pixel) e utilizza la tecnologia per i colori chiamata Quad Bayer.

Sostanzialmente il sensore Sony IMX586 permetterebbe all’Honor View 20 di impilare i pixel 2×2 adiacenti nello stesso colore, e quindi di scattare foto in formato 12 megapixel che catturano molta luce anche in condizioni di scarsa luminosità ambientale.

Huawei sostanzialmente punta sulle ottimizzazioni software e sul nuovo sensore di Sony per applicare tutte le funzioni viste in smartphone con più fotocamere posteriori, in un unica fotocamera posteriore All-In.

All’interno dello smartphone viene poi montato il recente e potente chipset Kirin 980 che grazie all’intelligenza artificiale può implementare l’AI HDR sul sensore da 48 megapixel, con qualità paragonabili a quelle di una macchina fotografica Reflex a obbiettivo singolo.

Huawei presenterà ufficialmente al grande pubblico il suo Honor View 20 il 26 dicembre 2018 in Cina, e poi successivamente in data 22 gennaio 2018 ci sarà la presentazione per la versione internazionale a Parigi.

Fonte: Immagini e notizia.

Lascia la tua opinione