Huawei ha superato Samsung come produttore di smartphone ad aprile 2020

Tommaso Lenci
17 Giu 2020

Secondo recenti analisi di mercato Huawei ha superato Samsung come vendite di smartphone durante il mese di Aprile 2020: ecco i motivi.

Huawei ha battuto nelle vendite Samsung ad aprile 2020

Counterpoint, famosa agenzia di analisi di mercato a livello internazionale, ha affermato che Huawei per la prima volta nella sua storia è riuscita a vendere più smartphone di Samsung nel mese di aprile 2020.

Huawei è stato il primo produttore mondiale di smartphone ad aprile 2020: ecco perché ha sorpassato Samsung

Ci sono comunque ragioni piuttosto importanti che hanno determinato questo risultato storico.

Per prima cosa l’evento è avvenuto in piena crisi CoronaVirus, epidemia che aveva raggiunto la maggior-parte dei paesi di tutto il mondo.

Questo di per se ha fatto crollare le vendite di smartphone in molti paesi a causa del Lockdown con la chiusura dei negozi e con l’impossibilita delle persone di muoversi.

Basti pensare che Samsung in questo periodo ha perso numerosi importanti mercati come l’India, gli Stati Uniti, l’America Latina e l’Europa dove ha un ruolo primario nelle vendite.

Huawei invece ha mantenuto buone vendite nel mercato Cinese, che ad aprile 2020 presentava nuovi segnali di crescita dopo la crisi di febbraio-marzo 2020.

Va ricordato che Huawei in Cina domina in termini di vendite rispetto a Samsung, dato che quest’ultima non è certo un marchio apprezzato dalla clientela locale che preferisce altri marchi cinesi come Xiaomi, Oppo e compra solo Apple iPhone.

Di fatto ad aprile 2020 Huawei manteneva una quota di mercato globale del 19% a differenza di Samsung che invece era scesa al 17%.

L’emergenza CoronaVirus ha di fatto mitigato i problemi di Huawei dovuti al Ban Android-Servizi Google che ha minato le vendite del colosso cinese nei paesi al di fuori dell’Asia.

Ovviamente con il calare dei problemi dovuti al CoronaVirus la situazione cambierà, con Samsung che nei prossimi mesi recupererà le proprie quote di mercato a livello mondiale.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione