Huawei Kirin 980 vs Snapdragon 845: i primi dati prestazionali a confronto dall’IFA

Tommaso Lenci
1 Set 2018

Sono stati forniti alcuni dati prestazionali del nuovo chipset Huawei Kirin 980 confrontato con lo Snapdragon 845, il chipset per smartphone android attualmente più veloce sul mercato.

Kirin 980 vs Snapdragon 845

Durante la fiera dell’IFA 2018 di Berlino, Huawei ha ufficializzato il suo nuovo chipset top di gamma di ultima generazione il Kirin 980, il primo chipset ad utilizzare un processo produttivo a 7nm.

Huawei Kirin 980 vs Snapdragon 845: i primi dati disponibili dall’IFA 2018 di Berlino

Il Kirin 980, successore dell’attuale Kirin 970 (montato su tutti gli ultimi top di gamma di Huawei), come detto si basa sul nuovo processo produttivo a 7nm e sui nuovi processori Cortex A76.

Alla CPU è stata abbinata pure la GPU Mali G76, anche quest’ultima una novità.

Il Kirin 980 gode poi dell nuovo co-processore dual-NPU, che migliora le prestazioni dedicate all’intelligenza artificiale, supporta la connettività Cat 21 fino a 1.4Gps, e può sfruttare le memorie LPDDR4x funzionanti alla frequenza di 2133 mhz.

Senza ombra di dubbio si tratta di un chipset importante, e Huawei ha voluto dimostrare la bontà del prodotto confrontandolo già con l’attuale Snapdragon 845, che al momento è il chipset più veloce sul mercato per smartphone Android.

Dai primi dati sbolognati dall’azienda cinese (da prendere quindi con le molle), il Kirin 980 offre fino al 37% in più di prestazioni generali rispetto allo Snapdragon 845, e risulta essere più efficiente dal punto di vista energetico del 32%.

Nel Gaming, Huawei ha evidenziato in alcuni test che i fps medi del Kirin 980 superano del 22% quelli dello Snapdragon 845, mentre i consumi, sempre in Gaming, sono minori del 32%.

Kirin 970 vs Kirin 980: i primi dati rilasciati da Huawei

Rispetto al chipset precedente, il Kirin 970, il nuovo chipset Kirin 980 offre fino al 58% in più di prestazioni generali e un efficienza energetica migliorata anche quest’ultima del 58%.

La nuova architettura Cortex A76, e il processo produttivo a 7nm rendono di fatto il nuovo chipset di Huawei migliore in tutti punti di vista rispetto alla passata generazione, e al momento rispetto anche alla concorrenza (Qualcomm).

Il nuovo chipset ha fatto il suo debutto con il nuovo Honor Magic 2, e sarà utilizzato per la prossima gamma Mate 20 in arrivo ad ottobre 2018.

Lascia la tua opinione