Huawei Mate 10 Pro si aggiorna a fine marzo 2018: dettagli sul firmware

Tommaso Lenci
21 Mar 2018

Disponibile al download il nuovo aggiornamento firmware a fine marzo 2018 per Huawei Mate 10 Pro: ecco i dettagli sulle novità introdotte sul dispositivo.

Huawei Mate 10 Pro aggiornamento marzo 2018

Segnaliamo a tutti i possessori italiani di un Huawei Mate 10 Pro che da poche ore l’azienda cinese ha iniziato a rilasciare un nuovo aggiornamento firmware che dovrebbe arrivare molto presto (o è già arrivato per alcuni) nel nostro paese.

Huawei Mate 10 Pro nuovo aggiornamento firmware di marzo 2018: ecco le principali novità

Più nello specifico stiamo parlando del nuovo firmware seriale BLA-L09C432B131 (8.0.0.131) che inizierà la diffusione tramite modalità OTA (over the air) ed è ancora basato su Android Oreo 8.0.

Da quello che sappiamo grazie al change-log, con l’aggiornamento sul Huawei Mate 10 Pro vengono installate le patch di sicurezza rilasciate da Google durante il mese di marzo 2018 e alcuni cambiamenti nell’interfaccia e nelle funzionalità.

Inoltre sarà possibile attivare lo schermo attraverso l’utilizzo dei comandi Google Assistant, sono stati introdotti nuovi Badge delle notifiche per le eventuali chiamate perse e gli sms non letti, ed è stata migliorata la funzionalità PIP su Google Maps.

Dato che l’aggiornamento è disponibile solo tramite modalità OTA, nel caso in cui non abbiate ancora ricevuto la notifica di aggiornamento vi consigliamo di controllare manualmente entrando in impostazioni->info telefono->aggiornamenti.

Non trattandosi di un aggiornamento piuttosto grosso, come il cambio della versione del sistema operativo, Huawei non consiglia di eseguire i backup dei file più importanti sul telefono.

Vi ricordo che però prima di iniziare a procedere a scaricare il firmware (suggeriamo sempre la connessione Wifi), di controllare di avere almeno il 50% di batteria residua sul vostro Huawei Mate 10 Pro.

Comunque potrebbero volerci alcuni giorni prima che tutti i Mate 10 Pro in Italia abbiano ricevuto regolarmente questo aggiornamento, sopratutto se brandizzati da operatori telefonici.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione