Huawei P20 Pro e Mate 10 ricevono la EMUI 10 (Android 10) in Europa

Tommaso Lenci
28 Mag 2020

L’aggiornamento all’interfaccia EMUI 10 basata su Android 10 è iniziato in Europa per gli exp top di gamma Huawei P20 Pro e Mate 10: i dettagli.

Huawei P20 Pro e Mate 10 si aggiornano ad Android 10 con EMUI 10

Finalmente dopo un lungo periodo di attesa, buone notizie per tutti i possessori italiani (e non) di un Huawe P20 Pro o di un Huawei Mate 10.

Huawei P20 Pro e Mate 10 si aggiornano alla EMUI 10 basata su Android 10 in Europa: ecco i dettagli

Oggi l’azienda cinese ha iniziato a rilasciare un importante aggiornamento firmware su questi due telefoni che contiene la nuova interfaccia EMUI 10 basata su Android 10.

Da quello che sappiamo al momento l’aggiornamento è stato rilasciato in alcuni paesi dell’Asia e dell’Europa, ma in Italia la situazione è ancora ferma.

Gli aggiornamenti in questione sono scaricabili tramite la classica modalità OTA (over the air) e hanno un peso decisamente importante:

  • Firmware seriale 10.0.0.158 (C636E4R1P3) dal peso di 4.39 GB per il Mate 10;
  • Firmware seriale 10.0.0.161 (C636E2R1P3) dal peso di 4.59 GB per il P20 Pro.

Considerata la mole di dati da scaricare è altamente consigliato utilizzare una connessione Wifi al posto di una connessione 3G-4G.

Non sappiamo quando effettivamente Huawei rilascerà in Italia la EMUI 10 basata su Android 10 per questi due smartphone: potrebbero volerci ancora pochi giorni o anche un paio di settimane.

Vi consigliamo comunque di tenere sotto controllo il centro aggiornamenti del vostro Huawei P20 Pro, o Mate 10, opzione che trovate in impostazioni->info telefono->aggiornamenti.

Ricevuta la notifica, considerata l’importanza dell’aggiornamento, vi consigliamo caldamente di effettuare un backup completo dei dati salvati sullo smartphone.

In breve le novità apportate con la EMUI 10 basata su Android 10

Con l’arrivo della EMUI 10 (Android 10) sui vostri Huawei P20 Pro e Mate 10 noterete sinteticamente queste novità:

  • Nuove impostazioni rapide;
  • Nuovo pannello di notifica;
  • Interfaccia della fotocamera rinnovata;
  • Impostazioni riorganizzate;
  • Nuove animazioni;
  • La modalità scura a livello di sistema operativo;
  • Nuovi gesti di navigazione;
  • Benessere Digitale aggiornato;
  • Smart Reply;
  • Nuovi opzioni di controllo sulla posizione e la privacy.

Essendo degli smartphone certificati prima del ban Google, manterranno anche con l’aggiornamento ad Android 10 tutte le classiche app e i servizi dell’azienda americana.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione