Huawei P30 Pro aggiornamento di giugno 2019: foto e sicurezza

Tommaso Lenci
9 Giu 2019

Huawei P30 Pro sta rivendo da qualche giorno il nuovo aggiornamento firmware ad inizio giugno 2019: incentrato sul miglioramento delle foto e sicurezza.

Huawei P30 Pro aggiornamento giugno 2019

Nonostante il periodo difficile di Huawi, l’azienda cinese sta continuando a supportare i propri smartphone Android dato che quest’ultimi godranno ancora del supporto nonostante il ban di Google.

Huawei P30 Pro si aggiorna a inizio giugno 2019: ecco le principali novità del firmware

Da un paio di giorni abbiamo la conferma che l’Huawei P30 Pro sta ricevendo in Italia, versione no brand, un nuovo aggiornamento firmware.

Stiamo parlando del firmware seriale-build 9.1.0.161(C431E4R2P2) basato su Android Pie 9.0 e interfaccia personalizzata EMUI (emotion) 9.1.

Rispetto al firmware precedente l’aggiornamento in questione si focalizza sopratutto sulla camera e sulla sicurezza.

Il Change-log ufficiale parla infatti dell’installazione delle patch di sicurezza che sono state rilasciate da Google nel mese di maggio 2019.

Per quanto riguarda la fotocamera si parla di “miglioramento delle foto con colori più naturali e autentici” e un fix ai video che vengono registrati tramite la fotocamera anteriore.

Oltre a questo è stata implementata la funzionalità che permette di registrare un secondo viso per sbloccare il telefono tramite il Face Unlock, e la possibilità di “visualizzare messaggi e notifiche in uno schermo bloccato con sfondi live”.

Al momento potete scaricare il nuovo aggiornamento firmware per il vostro Huawei P30 Pro tramite la classica modalità OTA (over the air).

La patch ha un peso di circa 316 megabyte, e potete utilizzare una connessione Wifi o sfruttare la banda 3G-4G del telefono.

Nel caso in cui non abbiate ricevuto ancora la notifica di aggiornamento, vi consigliamo di controllare manualmente entrando in impostazioni->info telefono->aggiornamenti.

Quando ricevete la notifica prima di aggiornare consigliamo di effettuare un eventuale backup dei dati sensibili, e di iniziare la procedura solo se la batteria è pari o superiore al 50%.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione