I Samsung Galaxy S20 come carte d’identità in Germania entro fine anno

Tommaso Lenci
23 Lug 2020

Grazie ad un accordo con il governo tedesco, gli Smartphone Samsung (si parte con i Galaxy S20) potranno funzionare come carta d’identità entro la fine dell’anno.

Galaxy S20 diventa carta d'identità in Germania

I Samsung Galaxy S20, la nuova serie top di gamma dell’azienda coreana presentata ad inizio 2020, incorpora il nuovo chipset eSE (Secure Element) che permette di archiviare informazioni critiche in maniera sicura sul un dispositivo mobile.

Samsung Galaxy S20 utilizzabile come carta d’identità digitale in Germania: si parte entro fine 2020

Tra le informazioni oltre alla propria impronta digitale, dati di cripto-valute, scansioni del volto e altre credenziali di accesso come ad esempio gli ID elettronici.

La memorizzazione sicura di ID Elettronici permetterà di fatto agli utenti tedeschi entro la fine dell’anno di incorporare sul telefono di Samsung la propria carta d’identità nazionale.

I primi telefoni che potranno sfruttare questa nuova funzionalità saranno appunto i Galaxy S20, e il tutto dovrebbe prendere vita entro la fine di quest’anno.

Samsung sta già collaborando da tempo con l’Ufficio federale tedesco per la sicurezza delle informazioni (BSI), la Bundesdruckerei (bdr) e la Deutsche Telekom Security GmbH per costruire un architettura informatica di sicurezza olistica per la nuova soluzione eID.

La soluzione eID fa parte del grande progetto tedesco OPTIMOS 2.0 per sviluppare un ecosistema aperto che fornisca soluzioni tecnologiche e infrastrutture per le autenticazioni online tramite dispositivi mobili.

Terminati tutti i lavori, i proprietari di uno smartphone della gamma Galaxy S20 grazie ad una specifica applicazione governativa potranno aggiungere la propria carta d’identità digitale sul dispositivo.

L’App consentirà agli utenti tedeschi di sfruttare poi la tecnologia NFC sugli smartphone Galaxy S20 per verificare la propria identità e utilizzare servizi governativi digitali, accedere ai conti correnti eBanks eccetera.

Fonte: Notizia ufficiale 1 e 2

Lascia la tua opinione