iOS 9.3.1, scovata nuova vulnerabilità che offre accesso a foto e contatti

Silvia
5 Apr 2016

iPhone

Mentre non si placa il diverbio tra Apple ed FBI, torna alla luce una nuova vulnerabilità su iPhone 6S e iPhone 6S Plus, con installato iOS 9.3.1, che permette ad un utente di accedere a foto e contatti senza conoscere il codice di accesso al dispositivo.

Il responsabile anche questa volta è Siri, come abbiamo visto in passato anche sulle vecchie versioni di iOS, l’assistente vocale fornisce un ottimo mezzo per ottenere l’accesso ad un iPhone senza conoscere il pass-code di sicurezza.

Sbloccare iPhone 6S con iOS 9.3.1, come si sfrutta la vulnerabilità

A differenza della vecchia procedura, questa volta servono davvero pochi passaggi per scavalcare la sicurezza offerta da iOS, infatti eseguendo una semplice ricerca tramite Siri è possibile sfruttare il Touc 3D per visualizzare i menu aggiuntivi e raggiungere rapidamente i contatti e il rullino fotografico completo.

Grazie a questa vulnerabilità è possibile, in un secondo tempo, eseguire telefonare ed inviare messaggi ai contatti salvati sul dispositivo fino ad ottenere quasi un controllo completo del terminale.

iOS 9.3.1 è stato rilasciato da poco per risolvere un problema grave relativo agli indirizzi internet contenuti all’interno delle applicazioni che mandavano in crash il sistema, molto probabilmente Apple per ricorrere presto ai ripari ha tralasciato qualche piccolo varco a cui è possibile porre rimedio manualmente intervenendo nelle impostazioni di sistema:  impostazioni > Touch ID e codice e nella scheda “Consenti accesso se bloccato” disattivare Siri

Ad illustrare come sia facile ed accessibile a chiunque il metodo per sbloccare un iPhone, senza conoscere il codice, arriva un video realizzato dai colleghi di videosdebarraquito che potete osservare di seguito

Il metodo sembra davvero banale e dopo le polemiche che insinuano che con l’aggiornamento iOS 9.3.1 la batteria di iPhone  si consuma più rapidamente del solito, gli utenti sono in attesa di una risposta da parte di Apple ed un nuovo aggiornamento che risolva il problema di sicurezza.


Lascia la tua opinione