iPhone 5SE: Apple non varierà la memoria interna di base

Tommaso Lenci
17 Mar 2016

Secondo recenti rumors pare che il prossimo iPhone 5SE (o solo SE) avrà gli stessi tagli di memoria visti sull’iPhone 6S per la versione base.

iPhone 5SE: rumors memoria

In data 21 marzo 2016 sarà presentato il prossimo iPhone 5SE (o meglio chiamarlo iPhone SE), una versione rinnovata sia esteticamente che dal punto di vista hardware dell’attuale iPhone 5S con display da 4 pollici di diagonale.

Seppure il prodotto uscirà quest’anno sembra che Apple non cambierà la propria politica in termini di memoria interna, politica che come sappiamo può limitare l’esperienza d’uso dell’utente dato che tutti i dispositivi dell’azienda di Cupertino no hanno lo slot per l’espansione tramite microSD.

Se qualcuno sperava che con l’arrivo del 2016 Apple aumentasse la memoria base dei suoi nuovi dispositivi, almeno ad inizio di quest’anno si dovrà ricredere: l‘iPhone 5SE sembra proprio che avrà gli stessi tagli di memoria visti sull’iPhone 6S, o almeno il modello base.

iPhone 5SE (SE): la memoria interna sarà la stessa di iPhone 6S?

Un immagine proveniente dalla Cina sembra infatti certificare che il nuovo dispositivo dell’azienda di Cupertino avrà 16GB di memoria interna per la variante più economica: niente 32GB di memoria interna come molti speravano.

Sta di fatto comunque che l’iPhone 5SE almeno non parte con 8GB di memoria interna, cosa sgradevole per gli utenti iOS, e fatto che ha affossato ulteriormente le vendite di un prodotto non molto amato come il passato iPhone 5C.

A differenza dell’iPhone 6S, iPhone 5SE avrà solamente due tagli di memoria: una versione base appunto da 16GB e una top da 64GB; non sembra essere prevista la versione da 128GB di memoria interna presente nei modelli 6S.

L’informatore che ha diffuso l’immagine, sembra che abbia informato che l’altra memoria presente sul dispositivo, stiamo parlando della RAM, sarà di un solo GB e non di 2GB come invece è presente nell’iPhone 6S; per il resto, fotocamera posteriore, chipset, connettività saremo agli stessi livelli del top di gamma di Apple.

Ovviamente dato che queste informazioni non sono state certificate dall’azienda di Cupertino vanno prese con un certo distacco intellettuale: non fatevi troppe pressioni mentali!

Lascia la tua opinione