iPhone 6S vs Galaxy Note 7 chi sopravviverà al drop test?

Tommaso Lenci
19 Ago 2016

Torna il confronto nel drop test tra il top di gamma di Apple, l’iPhone 6S e l’attuale top di gamma di Samsung il Galaxy Note 7: chi sopravviverà?

Galaxy Note 7 vs iPhone 6s drop test

Torna un confronto per determinare chi ha la qualità costruttiva da due top di gamma sul mercato: da un lato troviamo Apple con il suo iPhone 6S, dall’altro il nuovo arrivato Galaxy Note 7 di Samsung.

In passato il Galaxy S7 aveva sfidato lo smartphone dell’azienda di Cupertino e aveva perso il confronto, ma oggi il più recente dispositivi coreano ha un arma in più: la protezione Gorilla Glass 5.

Galaxy Note 7 vs iPhone 6S il drop test: chi sarà il vincitore?

Sarà sufficiente il nuovo Gorilla Glass 5 a proteggere il Note 7 dalle varie cadute proposte in questo confronto con l’iPhone 6s?

Sulla carta gli ingegneri della Corning hanno determinato un livello di protezione sufficiente a proteggere il dispositivo 8 volte su 10 da cadute laterali, frontali o posteriori da circa un metro e 60 centimetri.

Il test che andrete a vedere nel video consiste nel far cadere con una macchina professionale a varie angolature i due dispositivi da un altezza di un solo metro.

Il primo drop test colpisce la parte posteriore di entrambi i dispositivi e i danni sono simili tra di loro: l’iPhone 6S avendo un corpo in alluminio può graffiarsi, anche se i danni sono da considerarsi minimi.

Il Galaxy Note 7 invece può subire danni negli angoli dove il vetro può leggermente incrinarsi e presentare quindi graffi e piccole rotture; la parte posteriore rimane praticamente illesa se non con micro graffi.

Il Note 7 riesce a fare molto meglio del Galaxy S7 che invece presentava graffi e  piccole rotture su tutto il vetro posteriore.

Ma il test che interessa di più a molti e sapere se cadendo frontalmente il display può danneggiarsi e non funzionare più.

Ebbene con una semplice caduta da 1 metro sia l’iPhone 6S che il Note 7 continueranno a funzionare tranquillamente: il primo presenta qualche danno sul pannello frontale, mentre il secondo può presentare qualche piccolo danno ancora sugli angoli ma non sul pannello più visibile.

Per constatare l’effettiva resistenza dei due dispositivi, il test del drop frontale è stato ripetuto più volte per vedere quando il display smetteva di funzionare.

Per l’iPhone 6S il test è durato per altri 5 tentativi, dopo il quale il display era totalmente inutilizzabile.

Per il Samsung Galaxy Note 7 il test è stato interrotto dopo 50 tentativi, con il display che continuava a funzionare regolarmente anche se ovviamente il pannello risultava danneggiato in vari punti con graffi e rotture.

Sostanzialmente a differenza del Galaxy S7 il Galaxy Note 7 batte e di molto nel test di resistenza nelle cadute l’Apple iPhone 6S: il Gorilla Glass 5 è veramente un valore aggiunto non da poco.

Lascia la tua opinione