iPhone 6S vs Galaxy Note 7: chi è il più veloce? Test prestazioni sulle app

Tommaso Lenci
22 Ago 2016

Nuovo confronto tra iPhone 6S e Galaxy Note 7: chi dei due è il più veloce a gestire una serie in successione di applicazioni? Ecco il test prestazionale in video.

iPhone 6S vs Galaxy Note 7

Non potevamo segnalarvi la presenza di un nuovo video che mette a confronto l’attuale top di gamma di Apple, l‘iPhone 6S, con il nuovo phablet Galaxy Note 7 di Samsung.

Dopo avervi mostrato il video che li metteva a confronto nel test di resistenza alle cadute, questa volta il test si riferisce alla velocità e all’ottimizzazione hardware/software dei due prodotti.

iPhone 6S vs Galaxy Note 7: test prestazioni reali con le applicazioni

La prova consiste infatti nell’aprire e chiudere una serie di applicazioni molto famose e utilizzate dagli utenti e vedere chi tra l’iPhone 6S con iOS 9 e il Galaxy Note 7 con Android Marshmallow riesce a gestire il tutto più velocemente.

Dal punto di vista hardware molti di voi sapranno già che l’iPhone 6S usa il chipset A9 (dual core) abbinato a 2GB di memoria ram, mentre il Galaxy Note 7 ha il chipsest Snapdragon 820 (quad core) abbinato a 4GB di memoria ram.

Differente pure la grandezza e risoluzione del display: Note 7 ha un 5,7 pollici con risoluzione QHD 2560 x 1440 pixel, mentre l’iPhone 6S ha un 4.7 pollici con risoluzione 1334 x 750 pixel.

Ovviamente la differenza sostanziale la fanno i due sistemi operativi: iOS 9.3.4 contro Android Marshmallow.

Tra le applicazioni utilizzate nel test ne troviamo di alcune molto famose come ad esempio i giochi Gameloft Asphalt Airborne 8 e Angry Birds di Rovio, o applicazioni di intrattenimento come Netflix ed ESPN.

Il test alla fine ha il suo netto vincitore: l’iPhone 6S vince con un tempo massimo di 1 minuti e 51 secondi nel secondo giro, mentre il Galaxy Note 7 termina la competizione a 2 minuti e 49 secondi per il secondo giro.

Sembra che il top di gamma di Samsung rimanga bloccato a lungo durante l’apertura del primo gioco Gameloft Asphalt Airborne 8 che condiziona alla fine il risultato finale, anche perché il Note 7 non riesce poi a recuperare secondi al dispositivo Apple.

Lascia la tua opinione