iPhone 7: in cosa si differenzierà dagli iPhone 6S?

Tommaso Lenci
4 Apr 2016

Svelato un probabile e principale fattore che distinguerà l’iPhone 7 da tutti i precedenti modelli Apple compreso l’attuale iPhone 6S.

iPhone 7 rumors

Come molti di voi sapranno già, il dopo estate 2016, verso il mese di settembre-ottobre di quest’anno sarà uno dei momenti più importanti per Apple, dato che verrà annunciato con elevate probabilità il successore dell’attuale iPhone 6S: l‘iPhone 7 o comunque come si chiamerà.

Secondo l’esperto di mercato e analista della KGI Securities,  Ming-Chi Kuo (che già in passato ha fornito molte informazioni valide sui futuri prodotti Apple), l’azienda di Cupertino a fine 2016 presenterà il proprio iPhone 7 con alcune caratteristiche che lo differenzieranno decisamente rispetto ai precedenti modelli.

iPhone 7: cosa aspettarsi di nuovo dal successore dell’iPhone 6s

Ming-Chi Kuo afferma che secondo lui l’azienda di Cupertino non cambierà form-factor dei prossimi iPhone 7: quest’ultimi dovrebbero mantenere gli stessi display da 4,7 pollici per la versione 7 e da 5,5 pollici di diagonale per la versione 7 Plus.

Apple potrebbe aumentare la densità per pixel dei display degli iPhone 7 (è comunque esclusa la possibilità di vedere display con tecnologia OLED dato che i primi prodotti Apple con questa novità arriveranno solo nel 2017): attualmente il display da 4,7 pollici degli iPhone 6S e 6 hanno una risoluzione di 750 x 1334 pixel, mentre per i display da 5,5 pollici dei modelli 6 Plus e 6S Plus è di 1080 x 1920 pixel.

Un fattore di vera differenziazione sarà invece il comparto multimediale, con l’introduzione di una fotocamera posteriore con doppio sensore fotografico, le così dette Dual Camera, che però secondo l’esperto di mercato non sarà applicata su entrambi gli iPhone 7, ma solamente sul modello 7 Plus ovvero quello da 5,5 pollici di diagonale.

Questa forma di differenziazione è stata già vista in passato tra gli iPhone 6 e iPhone 6S: i modelli Plus utilizzano nella fotocamera uno stabilizzatore hardware delle immagini, mentre i modelli normali hanno uno stabilizzatore software.

Non pensiamo che questa sia unica differenziazione che Apple apporterà sul proprio iPhone 7, dato che secondo gli analisti più esperti il prossimo smartphone dell’azienda di Cupertino dovrà gioco forza stupire l’ambiente per rilanciare le vendite degli iPhone, che sembrano essere in calo rispetto agli anni precedenti almeno secondo i primi dati del 2016.

Lascia la tua opinione