iPhone 7 non sarà abbastanza attraente per i consumatori?

Tommaso Lenci
24 Apr 2016

Secondo il famoso analista Ming-Chi Kuo l’iPhone 7 non risolleverà il calo di vendite di Apple per il 2016: i cambiamenti si avranno solo nel 2017.

iPhone 7 non sarà un successo?

L’esperto analista della KGI Securities Ming-Chi Kuo, che in passato ha fornito spunti piuttosto interessanti e veritieri sui futuri prodotti di Apple, quest’anno è convinto che l’azienda di Cupertino per tutto il 2016 non riuscirà a vendere bene come negli anni passati: in poche parole il trend costante dell’aumento delle vendite anno per anno si bloccherà.

Ming-Chi afferma che nel 2016 Apple con buona probabilità non riuscirà a ottenere un soddisfacente volume di vendite, vendite che potrebbero essere anche inferiori rispetto al 2014, con un calo rispetto al 2015 che potrebbe aggirarsi intorno al 12%, pensando positivo, o addirittura del 18% nel peggiore dei casi.

Apple secondo l’analista quest’anno dovrebbe riuscire a vendere tra i 190 e 205 milioni di iPhone: 190 nel peggiore dei casi, 205 nel migliore dei casi, entrambi comunque risultati peggiori rispetto al 2015.

iPhone 7: non sarà sufficientemente innovativo?

Ming-Chi Kuo è fermamente convinto che le vendite degli iPhone 6S, 6S Plus non compenseranno le vendite di poco conto dell’iPhone SE, l’ultimo arrivato in casa Apple, che secondo l’analista rappresenteranno al massimo un decimo delle vendite totali: l’esperto stima vendite intorno ai 18 milioni di esemplari in tutto il mondo.

A fine 2016, Apple presenterà al grande pubblico il nuovo iPhone 7, ma l’analista pensa vivamente che il futuro smartphone top di gamma di Cupertino non avrà sufficienti innovazioni per far aumentare sensibilmente le vendite a fine anno: tutto questo si tradurrà in un calo di vendite annuali rispetto all’anno precedente di almeno 12-18 punti percentuali.

Per Ming-Chi Kuo non sarà l’iPhone 7 del 2016 a far risalire la china ad Apple: i consumatori dovranno attendere il 2017, anno in cui l’azienda di Cupertino presenterà una nuova versione di iPhone 7S (o come si chiamerà) con nuovi display a tecnologia OLED (vi ricordo l’articolo della prenotazione dei 100 milioni di pannelli a Samsung), e di un rinnovato design “All Glass” che stupirà il mercato.

Per il 2018 inoltre arriverà anche una nuova generazione di Phablet, dato che l’analista ha sempre affermato che tra un paio di anni Apple presenterà un dispositivo next generation da 5,8 pollici di diagonale curvo con display Amoled.

In conclusione il periodo di magra per Apple, già iniziato e certificato dai dati del primo trimestre 2016, potrebbe perdurare per tutto l’anno: solo i nuovi iPhone 7 del 2017 e gli iPhone 8 del 2018 faranno ritornare Apple al top.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione