iPhone 7 Plus con iOS 10 e colorazione Deep Blue, le immagini che lo confermano

Silvia
16 Ago 2016

iPhone 7 Plus

Grazie alle indiscrezioni pervenute negli ultimi mesi, ormai conosciamo quasi tutto su iPhone 7, iPhone 7 Plus e il sempre più concreto iPhone 7 Pro.

Forse qualche novità deve essere ancora svelata, per fortuna, mentre in queste ultime ore arrivano nuove immagini che ritraggono un iPhone 7 Plus nella colorazione Deep Blue, non ancora menzionata in precedenza.

Le immagini svelano anche la versione di iOS 10 con cui verrà lanciata la prossima linea di iPhone 7. È facile notare come sia evidente la sporgenza della doppia fotocamera dalla scocca del device e di come siano state collocate le bande per le antenne, quest’ultima caratteristica forse un po’ azzardata alla quale dovremo farci l’abitudine.

iPhone 7 Plus Deep Blue

Le immagini rispecchiano l’annunciata rimozione del jack audio a favore di due più ampi speaker audio. Il connettore lightening avrà una funzione all-in-onde dedicato alla ricarica e alla connessione degli EarPods. Molte delle immagini mostrano iPhone 7 Plus perfettamente funzionante, mentre una in particolare svela una serie di widget nella schermata home introdotti dall’atteso aggiornamento di iOS 10.

L’ultima immagine ritrae le tre varianti della linea prossima al rilascio: iPhone 7, iPhone 7 Plus e il top della serie iPhone 7 Pro. Ultimamente abbiamo visto giungere molte perdite che in alcuni casi si sono rivelate dei falsi, pertanto anche queste immagini potrebbero essere il frutto di un fake ben riuscito. Si è parlato spesso di una nuova colorazione scura e in questo periodo se ne sono viste di diverse interpretazioni e con diverse nuance, è dunque impensabile che possano coesistere, si tratta di falsi ben presentati al pubblico.

Secondo alcune fonti autorevoli del settore, la nuova linea di iPhone 7 verrà presentate durante un evento fissato il 7 Settembre anchese siamo in attesa di una conferma ufficiale da parte di Apple e con il tradizionale invio degli inviti alle testate giornalistiche e ai big del settore. Per saperne di più a riguardo, qui l’articolo dedicato.

Lascia la tua opinione