La batteria del Galaxy S8 si degrada meno di quella del Galaxy S7

Tommaso Lenci
30 Mar 2017

Secondo recenti rumors le batterie utilizzate dai Galaxy S8 utilizzano una tecnologia innovativa che permette una durata superiore nel tempo rispetto a quelle del Galaxy S7.

Galaxy S8 batteria più longeva di Galaxy S7

Giusto ieri Samsung ha annunciato al grande pubblico i suoi nuovo smartphone top di gamma: il Galaxy S8 e il Galaxy S8+, che almeno fino ad oggi rappresentano una bella evoluzione degli attuali Galaxy S7.

Una cosa che sta facendo un po’ riflettere i consumatori nelle ultime ore è stata quella di implementare una batteria da 3000 mAh per il dispositivo S8 da 5.8 pollici di diagonale, e una batteria da 3500 mAh per S8+ da 6.2 pollici di diagonale: per molti la batteria è troppo poco potente.

Ebbene ieri vi avevamo fornito in un nostro precedente articoli i dati ufficiali di Samsung sulla durata della batteria in vari utilizzi dei due nuovi S8 e S8+, ma oggi è arrivata un ulteriore notizia che potrebbe interessare a molti.

Galaxy S8: la batteria è più longeva di quella del Galaxy S7

Un portavoce di Samsung avrebbe affermato che le batterie da 3000 e 3500 mAh utilizzate sui nuovi top di gamma utilizzano una tecnologia innovativa, e decisamente migliorata rispetto alle batteria che per esempio sono state montate sui Galaxy S7.

La caratteristica principale di queste nuove batterie, secondo il portavoce di Samsung, è che hanno una capacità di mantenere la qualità della carica per un periodo di tempo più lungo rispetto alle batterie precedenti.

Sostanzialmente le nuove batterie dei Galaxy S8 e S8+ si degradano meno velocemente rispetto a quelle del Galaxy S7

Per esempio in un anno le batterie del Galaxy S7 se ricaricare e scaricate giornalmente possono perdere fino al 20% di potenza effettiva, mentre quelle dei Galaxy S8 riescono a mantenere une efficienza pari al 95%, perdendo effettivamente solo un 5% della loro potenza originale.

Il portavoce di Samsung non ha espressamente elencato quali sono le tecnologie utilizzate per ottenere questo interessante risultato, ma si pensa che il tutto sia dovuto sostanzialmente ad un nuovo sistema di carica e di gestione dell’alimentazione della batteria.

Il degrado dell’effettiva potenza è una cosa naturale nelle odierne batterie al litio, fattore che può essere molto importante sopratutto per quei dispositivi che montano batterie non rimovibili.

Samsung però quest’anno sembra che abbia compiuto un passo molto importante in questo campo, e avere una batteria che mantiene per più anni una carica simile a quella originale è sicuramente un interessante valore aggiunto, valore che può essere abbinato ai Galaxy S8 e S8+.

Ovviamente per avere un quadro reale della situazione ci vorrà ancora un po’ di tempo: bisognerà infatti aspettare i primi test esterni sulle batterie e capire quanto Samsung abbia ben lavorato sull’autonomia generale dei suo nuovi top di gamma.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione