Le dimensioni contano: almeno per i display degli smartphone secondo uno studio

Tommaso Lenci
16 Mar 2018

Secondo un recente studio le dimensioni contano: stiamo parlando della grandezza del display sugli smartphone! Di che cosa stavate pensando?

Smartphone con display più grandi: più utilizzati dagli utenti

Che la grandezza di display dei più moderni smartphone Android o Apple iOS stia aumentano negli ultimi anni è un fatto ormai ben visibile anche ai consumatori meno attenti.

Se pensiamo che il primo dispositivo al mondo con sistema operativo Android uscì con un display da appena 3.2 pollici, di strada ne abbiamo fatta.

E se pensate che nel 2011 il display da 5.3 pollici del Galaxy Note fece quasi scalpore, tanto che per alcuni gli smartphone con display così grandi erano quasi inutili.

Nel 2017 vi posso dire che la grandezza media dei display sugli smartphone è decisamente più elevata, tanto che display da 5.5 pollici ormai si trovano facilmente anche nella fascia bassa del mercato.

La media è aumentata sensibilmente grazie all’introduzione dei display in formato 18:9, che ne ha permesso l’ottimizzazioni in scocche più o meno uguali dei modelli precedenti, ma grazie a bordi più sottili il rapporto display-scocca è aumentato di un bel po’ di punti percentuali.

Più grande è meglio: il display degli smartphone fa la differenza per gli utenti

Se siete ancora convinti che i display grandi non sono particolarmente utili sugli smartphone, oggi uno studio dalla società di analisi di mercato AppOptix, conferma che vi state sbagliando.

Lo studio della AppOptix divide le categorie di smartphone da 0 a 4.5 pollici, da 4.5 pollici a 5 pollici, da 5 pollici a 5.5 pollici e infine l’ultima categoria oltre i 5.5 pollici.

Ebbene sembra che gli utenti che possiedono uno smartphone con display più grande siano decisamente più attivi nell’utilizzo del dispositivo mobile rispetto alle persone che possiedono terminali con pannelli più piccoli.

Infatti più il display è grande più gli utenti effettuano sessioni giornaliere, usano maggiormente il telefono e infine consumano più dati di traffico telefonico.

Le principali differenze, le potete vedere pure voi dal grafico si notano tra i display più piccoli (da 0 a 4.5 pollici) e tutte le altre categorie: l’utilizzo è decisamente più basso.

Gli utenti con dispositivi con display da 4.5 pollici fino a 5.5 pollici non hanno abitudini particolarmente diverse: sono abbastanza simili e l’utilizzo non si discosta molto.

Invece gli utenti che hanno smartphone con display superiori a 5.5 pollici di diagonale tornano ad aumentare il loro tempo passato davanti al telefonino: di fatto sono la categoria che più “smanetta” con i dispositivi mobili.

L’attività principale degli utenti sugli smartphone si concentra sopratutto sui social network, sulla possibilità di comunicare (messaggi o telefonate, chat) e giocare ai videogiochi.

Importanti sono anche la navigazione sul web, l’intrattenimento (video e musica), il lifestyle e infine la ricerca di informazioni come news, meteo e sports.

Vi ricordo che questo studio è stato basato su un utenza residente negli Stati Uniti, quindi il comportamento del campione potrebbe differire da altri paesi, ma il trend generale comunque dovrebbe essere lo stesso.

Le dimensioni dei display degli smartphone contano?

View Results

Loading ... Loading ...

Fonte: Via

Lascia la tua opinione