Le migliori app per gestire note e appunti

Jessica Bolognini
26 Nov 2013


any.do

Ti sarà sicuramente capitato di trovarti fuori casa e avere la necessità di appuntare un impegno, scrivere al volo un indirizzo o anche soltanto stilare la lista della spesa.

Se, fino a pochi anni fa, munirsi di carta e penna era praticamente inevitabile, oggi quasi chiunque dispone di uno smartphone o di un iphone e le applicazioni che assolvono a tale compito sono davvero tantissime.

Ma quali sono, in assoluto, le migliori app per gestire note e appunti?

Vediamone alcune fra le più funzionali e originali.

SPRINGPAD

Un’applicazione efficace nella gestione di annotazioni, di appunti, ma anche di vere e proprie checklist è sicuramente Springpad.

Il punto forza dell’app è soprattutto il suo lato social, che la rende integrabile ai propri account Facebook, Twitter o Yahoo.

Degna di nota anche la possibilità di creare diverse cartelle, personalizzabili con tag, categorie di appartenenza e impostazioni di privacy personalizzate, per differenziare e organizzare al meglio i propri appunti.

Disponibile per: Android e iOS

PAPYRUS

Non è un comune block notes virtuale, ma un vero e proprio strumento personale: Papyrus, infatti, permette la scrittura di appunti a mano libera.
L’app è progettata affinché possa funzionare in maniera precisa sia con uno stilo che con il dito e permette di scegliere la soluzione preferita fra diversi tipi e formati di carta.

Le note possono essere poi esportate in PDF, JPEG o PNG, quindi archiviate, stampate o condivise.

Disponibile per: Android

FETCHNOTES

Chi ama gli hashtag sarà felice di scoprire che, grazie a Fetchnotes, può utilizzare questi ultimi anche per la gestione dei propri appunti.

Per ogni nota aggiunta all’app, infatti, è possibile specificare una o più etichette, rendendo così più semplice la loro successiva ricerca.

Fra gli aspetti interessanti, vi è da citare anche la possibilità di accedere alle funzionalità dell’applicazione in qualsiasi momento, inviando note al proprio account Fetchnotes anche via  SMS, e-mail oppure attraverso la specifica estensione sviluppata per Google Chrome.

Disponibile per: Android e iOS

GOOGLE KEEP

Ha un aspetto chiaro e intuitivo, si integra alla perfezione con i servizi Google e permette di gestire note totalmente personalizzate: Google Keep è un’app immancabile per chi si affida a dispositivi Android.

L’applicazione consente di unire immagini ai propri appunti, di associarli a differenti colori affinché sia più facile identificarli e di archiviare gli elementi non più utili.

Da ricordare, inoltre, che è possibile utilizzare l’app anche quando non si è connessi a internet. Le note, infatti, verranno comunque salvate e caricate online durante il successivo accesso al web.

Disponibile per: Android

ANY.DO

Any.Do è l’applicazione multifunzione per la gestione di note e impegni, pensata per rendere l’esperienza dell’utente ancora più semplice e veloce.

Gli appunti aggiunti, infatti, possono essere trascinati e archiviati all’interno dell’agenda, mentre, per chi va di fretta, particolarmente utile è la possibilità di salvare messaggi vocali.

Infine, da segnalare anche la funzione “promemoria”: chi lo desidera, infatti, può impostare un allarme che ricordi all’utente impegni ed eventi.

Disponibile per: Android e iOS

Lascia la tua opinione