Mediaset Premium: torna il calcio con la Serie A e B anche su smartphone; il nuovo listino prezzi

Tommaso Lenci
15 Lug 2018

Mediaset Premium informa i suoi clienti che ha raggiunto un accordo con la piattaforma Dazn per trasmettere alcune partite di Serie A e tutta la Serie B: ecco il listino prezzi.

Mediaset Premium Calcio Serie A e B

Dopo alcune settimane di trepidazione finalmente Mediaset Premium ha comunicato ai propri clienti il futuro della piattaforma digitale e mobile sul calcio.

Mediaset Premium comunica il ritorno del Calcio: Serie A e B (ma con limitazioni)

Oggi 15 luglio 2018 la società milanese ha informato tutti gli abbonati che sarà abilitato un nuovo abbonamento valido dal 1 agosto 2018 chiamato Cinema & Serie TV, Sport**, DAZN e Premium Play al prezzo di 19.90 euro mensili, che si dovrebbe affiancare a quello solo Cinema e serie TV che costa invece 14.90 euro mensili.

Il nuovo abbonamento che reintroduce il calcio su Mediaset Premium prevede un accordo con la piattaforma DAZN per la trasmissione di 114 partite della Serie A (incluse quelle del sabato sera), gli highlights di tutte le partite di Serie A e tutte le 462 partite della serie B.

Oltre a questo saranno trasmessi anche altri eventi sportivi (non sono stati specificati) appartenenti al gruppo DAZN che però saranno disponibili solo su applicazioni mobili per smartphone e tablet e non sul digitale terrestre.

Come avverte il comunicato, più avanti i clienti Mediaset Premium riceveranno ulteriori informazioni su come abilitare la piattaforma DAZN, dato che gli eventi non saranno direttamente trasmessi dall’azienda milanese ma dalla stessa DAZN.

Ovviamente dato che le condizioni dei precedenti contratti con Calcio sono stati modificati, tutti i clienti Premium con calcio potranno decidere di disdire l’abbonamento entro il 15 agosto 2018 senza costi aggiuntivi o penali collegandosi all’area clienti del sito ufficiale, o inviando una raccomandata a/r a Mediaset Premium Spa, Casella Postale 101, 20900 Monza (MB).

Serie A su digitale terrestre o applicazioni per dispositivi mobili: servono due abbonamenti!

Sta di fatto che al momento neppure l’alternativa Sky trasmette al momento tutta la Serie A, dato che il colosso multimediale di Rupert Murdoch ha a disposizione 266 partite.

Quindi salvo cambiamenti nelle prossime settimane in Italia per vedere tutta la Serie A, o comunque essere sicuri di poter vedere tutte le partite in casa o in trasferta della propria squadra del cuore, sia necessario un doppio abbonamento.

In questo caso i costi divetterebbero piuttosto esorbitanti: l’utente medio per il pacchetto totale potrebbe spendere oltre 50 euro al mese e sarebbe costretto a gestire due piattaforme o più contemporaneamente sulla propria smart TV, sul proprio Tablet o smartphone.

Quest’anno la situazione è diventata oltre che caotica anche piuttosto svantaggiosa per il consumatore medio: le scelte fatte al momento non soddisfano per nulla.

Lascia la tua opinione