Meizu X2 non è più fantasia: sarà un top di gamma con Snapdragon 845

Tommaso Lenci
21 Feb 2018

Il prossimo Meizu X2, uno smartphone top di gamma, non è più una speculazione: c’è una sorta di ufficialità sul dispositivo che utilizzerà lo Snapdragon 845.

Meizu X2 rumors

Nel 2016 l’azienda cinese lanciò sul mercato il suo dispositivo di fascia media Meizu X, e da allora non c’è stato nessun successore.

Nel 2017 sul web sono spuntate alcune voci di corridoio che la società asiatica stesse lavorando ad un nuovo smartphone android di fascia media che avrebbe preso il nome di Meizu X2 e sarebbe stato il successore naturale dell’attuale modello X.

Meizu X2 esiste e sarà uno smartphone android top di gamma: i dettagli

Dopo mesi di smentite e conferme, sembra che oggi il Meizu X2 abbia una sorta di sua ufficialità anche se rimane al momento un dispositivo ancora per lo più sconosciuto.

Infatti il vice presidente di Meizu, Li Nan, ha confermato che lo smartphone è reale e arriverà nel corso del 2018.

Li Nan inoltre conferma che si tratta di uno smartphone destinato alla fascia top del mercato perché utilizzerà il potente processore Snapdragon 845, quindi smentisce i precedenti rumors che lo indicavano come dispositivo di fascia media.

Il vice presidente si è ulteriormente sbilanciato affermato che il telefono avrà un prezzo piuttosto aggressivo pari a 2999 Yuan cinesi, che al cambio attuale sono circa 384 euro.

Si tratta ovviamente di un prezzo iniziale e fa riferimento al mercato Cinese, quindi se un giorno arriverà anche da noi aspettatevi un prezzo di listino decisamente più elevato.

Sfortunatamente il vice presidente Li Nan non ha divulgato nessuna altra informazione sul Meizu X2 e ci sono ancora molti dettagli da scoprire.

Avrà un display in formato 16:9 o 18:9 come comanda il mercato? Avrà una doppia o singola fotocamera posteriore? La fotocamera anteriore avrà anche il flash led? Ci saranno più fotocamere anteriori? Quanta memoria ram e rom avrà? E la batteria sarà grande per una maggiore autonomia?

Per il momento non ci resta che aspettare nuove e più dettagliate informazioni nelle prossime settimane.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione