Motorola Moto G 4a generazione: Geekbench svela le caratteristiche hardware

Tommaso Lenci
13 Mag 2016

Svelate le principali caratteristiche hardware del prossimo Motorola Moto G di 4a generazione (2016): chipset Octa-Core e più memoria RAM.

Motorola Moto G 2016

Sappiamo che il prossimo smartphone di fascia media Motorola Moto G di 4a generazione (2016) farà il suo debutto ufficiale con il grande pubblico durante l’evento mediatico dell’azienda americana-cinese che si terrà in data 17 maggio a New Delhi e in Messico.

Ebbene oggi il database del famoso Benchmark Geekbench ci ha svelato le presunte caratteristiche hardware principali del dispositivo, con alcune sorprese interessanti rispetto al modello del 2015.

Motorola Moto G 4a generazione 2016: ecco le caratteristiche hardware principali

Per prima cosa il display diventerà un 5,5 pollici di diagonale con risoluzione FHD 1920 x 1080 pixel (un bel passo in avanti rispetto al 5 pollici HD); migliora pure il chipset interno che secondo li database dovrebbe essere un Octa-Core Snapdragon 617 (vs Snapdragon 410 del modello 2015) che raggiunge un punteggio di 719 in modalità single core e 3076 in modalità multi core; a quest’ultimo vengono abbinati 3GB di memoria ram (2GB per il modello 2015).

Per quanto riguarda la memoria ram, non sappiamo se il modello è effettivamente il Motorola Moto G4 (i precedenti rumors indicavano infatti 2GB di ram) o il G4 Plus: lo sapremo solo dopo l’annuncio ufficiale

A livello multimediale sulla carta dovrebbe rimanere la fotocamera posteriore da 13 megapixel, mentre quella per selfie dovrebbe essere ancora un classico sensore da 5 megapixel.

Essendo lo Snapdragon 617 un chipset abilitato alla ricarica rapida Quick Charge, sembra proprio che il prossimo Motorola Moto G 2016 potrà sfruttare questa tecnologia, e quindi ricaricare molto velocemente la batteria interna.

Il prossimo Motorola Moto G uscirà nativamente con Android Marshmallow 6.0.1 e sembra che ci saranno pochi dubbi sul fatto che sarà continuamente aggiornato per almeno i prossimi due anni, come ormai possiamo constatare su tutti i prodotti dell’azienda americana-cinese degli ultimi 2-3 anni di qualsiasi categoria di fascia di prezzo.

Lascia la tua opinione