Nuova truffa online: attenzione all’email fasulla della procura

Tommaso Lenci
28 Mag 2016

Si sta diffondendo online una nuova truffa che invia un email ai malcapitati con un esposto della procura che annuncia l’apertura di un procedimento penale.

Truffa Online

Ci risiamo, alcuni malintenzionati hanno iniziato negli ultime ore a diffondere un messaggio phishing per tentare di ingannare gli utenti più sprovveduti: inviano infatti a quest’ultimi un email contenente un esposto della procure dalle repubblica, con nome e cognome del titolare dell’email, indicando che il soggetto è attualmente sotto inchiesta per l’apertura di un procedimento penale.

Truffa Online: ecco la nuova email falsa e ingannevole della procura

L’email, come potete vedere voi stessi dall’immagine di riferimento, contiene il logo della Repubblica Italiana, l’articolo del codice penale (375 c.p.p) di riferimento alla comunicazione dell’apertura del procedimento penale, e cosa ben più grave una serie di gravi minacce al patrimonio e alla libertà della persona.

L’email fasulla infatti indica che il patrimonio immobiliare, il conto corrente saranno sequestrati con l’accusa di mancato pagamento di alcune imposte e tasse e per concorso in riciclaggio di denaro: qualche sprovveduto potrebbe cadere nel panico.

Per imbrogliare l’utente viene allegato all’email un link della causa, che permetterebbe al povero malcapitato di poter ricorrere in appello ed evitare la sentenza penale che ha già una data di scadenza ben precisa: scaduto il termini sarete arrestati.

NON si deve assolutamente cliccare al link della causa dato che non fa parte assolutamente di un sito governativo ma rimanda unicamente ad un sito web di phishing, specificatamente sviluppato per poter infettare il vostro PC, o trafugare informazioni personali, o farvi scaricare altri falsi allegati contenenti virus per monitorare o controllare il vostro computer a vostra insaputa.

L’Aduc ha già segnalato il fatto agli organi competenti che stanno ovviamente indagando sui colpevoli di tale misfatto, azione piuttosto deplorevole considerato che viene utilizzato un logo istituzionale e che si fa leva su gravi minacce patrimoniale e sulla libertà della persona.

I tentativi di truffa online sono sempre più comuni, sia su normali email, che su applicazioni di messaggistica istantanea; generalmente per evitare problemi con questi pericoli online si suggerisce sempre:

  • Di evitare di scaricare file o allegati da email sospette;
  • Di non rispondere o fornire informazioni personali;
  • Non visitare i link all’interno delle email;
  • Se siete confusi cercate riscontri online su internet per verificare se altre persone hanno ricevuto messaggi simili.

1 Commento

  1. MAURIZIO

    GRAZIE DELLA COMUNICAZIONE
    NON AVREISAPUTO COSA FARE

Lascia la tua opinione