Nuovo Galaxy Note 7 sulla carta “sicuro” esplode: foto e dichiarazioni proprietario

Tommaso Lenci
27 Set 2016

Il proprietario di un nuovo Samsung Galaxy Note 7 considerato come “sicuro” dall’azienda Coreana sarebbe ugualmente esploso: le dichiarazioni e foto del possessore (articolo aggiornato)

Galaxy Note 7 sicuro esplode

Il richiamo di centinaia di migliaia di Galaxy Note 7 con problemi per la sicurezza dovuti a batterie potenzialmente pericolose è stato giusto oggi analizzato dalla stessa Samsung, che ha fornito informazioni in merito.

Uno dei mercati dove il nuovo top di gamma coreano non è stato ancora ufficialmente richiamato è quello cinese, dato che in quel mercato sono state utilizzate delle batterie diverse fornite dalla Amperex Technology Ltd (ATL) e non quelle con componenti Samsung SDI risultate difettose.

Galaxy Note 7 in Cina: batterie sicure o no?

La politica di richiamo dell’azienda coreana potrebbe risultare fallimentare in questo paese se effettivamente come ha affermato un consumatore cinese, il suo Galaxy Note 7 considerato come “sicuro” è esploso.

Il soggetto in questione è il signor Hui Renjie che ha comprato il dispositivo sul sito commerciale JD.com lo scorso weekend e a ricevuto giusto lunedì mattina a casa il telefonino.

I dettagli di quello che è accaduto sono ancora piuttosto scarni e senza certezze, ma chi ha già sentito le precedenti storie di Note 7 esplosi o andati a fuoco sa già cosa potrebbe essere accaduto.

Sembra che l’uomo dopo l’incidente sia rimasto con due dita della mano ustionate e un MacBook danneggiato, molto probabilmente collegato al Galaxy Note 7.

Successivamente l’uomo ha poi affermato a Bloomberg di essere stato contattato da un rappresentante di Samsung che voleva prendere il Macbook per effettuare accertamenti del caso, ma l’uomo ha rifiutato segnalando il tutto ai siti di informazione.

Sembra che comunque Samsung sia ancora a stretto contatto con l’uomo cinese, ma non ci sono ancora informazioni in merito su come sta andando a finire questa presunta trattativa.

Il precedente in Cina: ma non è stato causato da una batteria difettosa

In passato in Cina si è verificata un’esplosione di Galaxy Note 7, ma quest’ultima era dovuta ad un utilizzo sbagliato del dispositivo soggetto a forte temperature esterne che alla fine ne hanno causato l’esplosione della batteria.

Attualmente quindi non c’è nessuna certezza che il fatto sia del tutto vero o le cause dell’esplosione del Note 7 siano dovute ad una batteria difettosa; per adesso i Galaxy Note 7 venduti in Cina sono considerati tutti sicuri.

Un altro richiamo e sopratutto sul mercato Cinese, potrebbe ulteriormente affondare l’immagine del colosso coreano, che sarà costretta a pagare miliardi di dollari per risollevarsi.

Aggiornamento con nuove foto dell’accaduto

Grazie alla CNN sono state diffuse due immagini del Galaxy Note 7 esploso in Cina.

Una mostra il MacBook danneggiato insieme al phablet completamente bruciato dall’esplosione interna della batteria.

L’altra immagine evidenzia il packaging del Note 7 contrassegnato dall’IMEI del prodotto che risulta essere inserito tra i dispositivi sicuri nelle liste di Samsung.

Il caso quindi si infittisce parecchio!

Lascia la tua opinione