OnePlus 6 e 6T ecco l’aggiornamento OxygenOS 11.1.2.2: sarà l’ultimo?

Tommaso Lenci
3 Dic 2021

Gli OnePlus 6 e 6T stanno ricevendo il nuovo software OxygenOS 11.1.2.2: questo sarà l’ultimo aggiornamento android destinato a questi due smartphone?

OnePlus 6T e 6T fine aggiornamenti OxygenOS

Chi possiede un OnePlus 6 o 6T potrebbe iniziare a ricevere una nuova notifica di aggiornamento, che potrebbe essere l’ultima destinata a questi dispositivi mobili.

I due telefoni infatti stanno ricevendo tramite la classica modalità OTA (over the air) la nuova OxygenOS 11.1.2.2.

OnePlus 6 e 6T ecco la OxygenOS 11.1.2.2: è l’ultimo aggiornamento?

La OxygenOS 11.1.2.2, che si basa sul sistema operativo Android 11, è un aggiornamento dal peso di circa 384 megabyte con un unico scopo: nuove patch di sicurezza.

Il change-log ufficiale indica infatti:

  • Miglioramento della stabilità e risolti i bug conosciuti;
  • Aggiornate le patch di sicurezza di Android al mese di novembre 2021.

Se non avete ricevuto ancora la notifica, vi consigliamo di controllare la sua presenza nel centro aggiornamenti che trovate in impostazioni->info telefono->aggiornamenti.

Quando riceverete la notifica prima di aggiornare vi consigliamo di:

  1. Effettuare un eventuale backup dei dati più importanti salvati sullo smartphone;
  2. Procedere al download e installazione del nuovo software solo se la batteria ha un’autonomia residua pari o superiore al 50%.

Considerato che gli OnePlus 6 e 6T godono entrambi di soli 2 anni di supporto Android e 3 anni di patch di sicurezza, queste potrebbero essere effettivamente le ultime migliorie apportate agli smartphone.

Infatti il più recente dei due, il modello 6T è uscito sul mercato nel mese di novembre del 2018 con Android Pie 9.0: ormai la scadenza è arrivata.

Comunque se ne possedete uno non disperativi.

Molto probabilmente in futuro la comunità degli appassionati Android svilupperà alcune rom non ufficiali, che potrebbero supportare questi due smartphone ancora per un paio di anni con versioni di Android più recenti.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione