OnePlus Buds bloccate negli USA: scambiate per Airpods contraffatte!

Tommaso Lenci
14 Set 2020

La polizia doganale degli Stati Uniti ha commesso un errore veramente esilarante: ha bloccato una partita di 2000 auricolari OnePlus Buds scambiandoli per degli Apple Airpods contraffatti!

OnePLus Buds scambiati per Apple Airpods contraffatti negli USA

Proteggere i consumatori statunitensi da prodotti pericolosi e contraffatti è lo scopo principale della polizia doganale degli Stati Uniti.

Questa volta però hanno commesso un errore veramente da principianti.

Infatti la sezione doganale di New York ha comunicato questo fine agosto 2020 di aver bloccato una partita di quasi 2000 auricolari contraffatti che copiavano gli Airpods della Apple per un valore stimato di 398.000 dollari.

Il lavoro svolto dagli agenti doganali ha reso orgoglioso tutto il reparto tanto che il dipartimento ha postato su Twitter le foto di alcuni degli auricolari contraffatti sequestrati.

Da quel momento in poi si è capito che il dipartimento doganale degli USA aveva preso un grosso abbaglio.

OnePlus Buds scambiati per Apple AirPods contraffatti dalla polizia doganale USA!

In realtà i presunti Airpods contraffatti erano una partita legittima di OnePlus Buds destinati al commercio negli Stati Uniti.

Quindi gli auricolari non erano contraffatti e il loro vero valore si aggira sui 158.000 dollari.

Infatti gli OnePlus Buds vengono venduti al dettaglio a 79 dollari l’uno negli USA.

OnePlus venuta a conoscenza del fatto l’ha presa con ironia rilasciando un comunicato su Twitter: “Hey, give those back!”

Alla fine tutto è bene quello che finisce bene, anche se qualcuno nel dipartimento della dogana negli Stati Uniti dovrebbe conoscere meglio i prodotti internazionali.

Lascia la tua opinione