OnePlus Nord N10 5G si aggiorna alla OxygenOS 10.5.11: le novità

Tommaso Lenci
14 Apr 2021

OnePlus Nord N10 5G si sta aggiornando alla nuova versione software OxygenOS 10.5.11 in Europa: ecco le novità descritte dal change-log ufficiale.

OnePlus Nord N10 5G aggiornamento OxygenOS 10.5.11 dettagli

Lo smartphone 5G “economico” di Oneplus ha iniziato a ricevere in queste ultime ore un nuovo aggiornamento firmware sia in Europa che a livello Globale.

OnePlus Nord N10 5G si aggiorna con la nuova OxygenOS 10.5.11 in Europa: i dettagli

Per la precisione l’OnePlus Nord N10 5G si sta aggiornando alla OxygenOS 10.5.11 in Europa e alla versione 10.5.12 globalmente.

Il nuovo firmware è sempre basato sul sistema operativo Android 10, quindi per adesso non parliamo ancora di Android 11.

L’aggiornamento, scaricabile tramite la classica modalità OTA (over the air) ha un peso di soli 116 megabyte, ed è incentrato nel migliorare la sicurezza e risolve alcuni problemi del software precedente.

Secondo il change-log ufficiale queste sono le principali novità della OxygenOS 10.5.11 (tradotte):

  • Sistema
    • Ottimizzazione del Consumo energetico del sistema;
    • Risolti i problemi noti e migliorata la stabilità del sistema;
    • Aggiornamento della patch di sicurezza Android alla versione marzo 2021.
  • Rete
    • Migliorate le prestazioni e la stabilità del trasferimento tramite Wi-Fi;
    • Migliorata la stabilità della comunicazione tramite rete 5G.

Essendo un aggiornamento diffuso da poco e in maniera graduale, potrebbero volerci ancora alcuni giorni prima che tutti gli OnePlus Nord N10 5G ricevano la notifica automatica dell’aggiornamento.

Vi consigliamo quindi di tener sotto controllo il centro aggiornamenti dello smartphone che trovate in impostazioni->info telefono->aggiornamenti.

Quando riceverete la notifica di aggiornamento prima di aggiornare potete seguire questi semplici accorgimenti:

  1. effettuare un eventuale backup dei dati più importanti salvati sullo smartphone;
  2. iniziare l’installazione del nuovo software solo se la batteria ha un autonomia residua pari o superiore al 50%.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione