Poco X3 Pro VS X3 NFC recensione autonomia batteria: chi vince?

Tommaso Lenci
3 Apr 2021

A confronto l’autonomia della batteria da 5160 mAh utilizzata dagli Xiaomi Poco X3 Pro e Poco X3 NFC: i chipset differenti determinano cambiamenti rilevanti? I risultati dei test.

Xiaomi Poco X3 Pro vs Poco X3 NFC autonomia batteria

Sicuramente molti di voi conosceranno già il Poco X3 NFC uscito sul mercato a settembre 2020, che è considerato ancora oggi uno dei migliori dispositivi con prezzo inferiore ai 200 euro

Di recente Xiaomi ha però presentato il Poco X3 Pro, una versione con chipset “potenziato” (e altri cambiamenti hardware che però non riguardano l’autonomia) con prezzo di lancio a 249 euro (in promo a 199 euro).

Possiamo confrontarli e scoprire chi gode dell’autonomia più elevata.

Xiaomi Poco X3 Pro vs Poco X3 NFC: i risultati sulla durata della batteria in vari utilizzi

I principali fattori hardware e software che possono determinare l’autonomia

Per prima cosa vi ricordo che l’autonomia di uno smartphone dipende sostanzialmente dal chipset utilizzato (quanto è potente, quanto è ottimizzato per il risparmio energetico, che tipo di architettura usa), dal display (tecnologia, grandezza e risoluzione), ovviamente dalla potenza della batteria e infine dalle ottimizzazioni software (gestione delle applicazioni in background).

Sia il Poco X3 Pro che la versione X3 NFC montano un display LCD IPS da 6.67 pollici di diagonale con risoluzione FHD+ 2400 x 1080 pixel (395 PPI), luminosità tipica 450 nits, frequenza di aggiornamento a 120Hz.

La differenza sostanziale la troviamo nel chipset:

  • X3 Pro monta un Qualcomm Snapdragon 860 ( processo produttivo a 7 nm), un Octa-Core(1×2.96 GHz Kryo 485 Gold & 3×2.42 GHz Kryo 485 Gold & 4×1.78 GHz Kryo 485 Silver) con GPU Adreno 640;
  • X3 NFC utilizza invece un Qualcomm Snapdragon 732G ( processo produttivo a 8 nm), un Octa-Core (2×2.3 GHz Kryo 470 Gold & 6×1.8 GHz Kryo 470 Silver) con GPU Adreno 610.

Come batteria troviamo un unità da 5160 mAh con supporto alla ricarica rapida via cavo da 33W su entrambi i dispositivi, e a livello software Android 10 con MIUI 12 sul modello X3 NFC e Android 11 con MIUI 12 sul X3 Pro.

I dati che saranno esposti qua sotto sono stati forniti direttamente dal sito GSMARENA, dati catturati analizzando il comportamento del dispositivo durante le chiamate telefoniche, la navigazione sul web e la riproduzione di video.

Autonomia chiamate telefoniche

Nel test dedicato alle conversazioni telefoniche entrambi gli smartphone si comportano abbastanza bene, e con differenze che possiamo considerare marginali.

Il Poco X3 Pro permette infatti di effettuare fino a 32 ore e 44 minuti di conversazione telefonica, mentre la variante X3 NFC si ferma a 31 ore e 50 minuti.

Difficilmente nell’uso quotidiano potrete notare differenze tra i due modelli, ma solamente lato statistico.

Forse il cambiamento del sistema operativo, da Android 10 ad Android 11 sul X3 Pro ha determinato questo margine, dovuto ad una migliore ottimizzazione software.

Navigazione sul web tramite Wifi: l’autonomia (settaggio auto frequenza aggiornamento su 120Hz)

Se navigate spesso sul web con il vostro smartphone, possiamo assicuravi che anche in questo caso la differenza d’autonomia in questo test e abbastanza marginale.

Infatti la variante X3 Pro vi permette di stare su internet utilizzando una connessione Wifi per circa 17 ore e 30 minuti, mentre la versione X3 NFC si ferma a 17 ore e 06 minuti.

La differenza tra i due prodotti potrebbe essere dovuto al chipset Snapdragon 860 che ha un processo produttivo a 7nm, quindi sulla carta arriva a consumare un po’ meno nell’utilizzo non troppo impegnativo rispetto allo Snapdragon 732 cha ha processo produttivo a 8nm.

Comunque un utente non noterà nessuna differenza sostanziale d’autonomia nell’utilizzo quotidiano, quindi di fatto si tratta di un pareggio tra i due dispositivi.

Riproduzione di video in alta definizione: la durata della batteria (settaggio su frequenza aggiornamento a 120Hz)

Qua iniziano i primi problemi in termini di autonomia della versione Pro rispetto alla variante X3 NFC.

Infatti il Poco X3 Pro permette di riprodurre video per un massimo di 11 ore e 49 minuti consecutivamente prima di richiedere una ricarica della batteria.

Invece la versione X3 NFC arriva a riprodurre video per un massimo di 14 ore e 9 minuti, quindi circa 2 ore e 20 minuti di autonomia in più rispetto alla variante Pro.

In questo caso la versione PRO soffre di un consumo energetico che sembra essere del 15-20% superiore rispetto al X3 NFC riproducendo gli stessi video.

Sembra poi che il chipset Snapdragon 860 tenda a consumare di più, perché offre prestazioni molto più elevate, anche quando si eseguano applicazioni Gaming pesanti.

Da dire che il settaggio auto a 120Hz non inficia minimante il risultato, dato che il software Poco imposta la frequenza di default a 60Hz quando giocate, navigate sul web o riproducete video multimediali su entrambi i telefoni.

Autonomia con utilizzo medio-basso e intenso per gli Xiaomi Poco X3 Pro e Poco X3 NFC

Tenendo conto dell’autonomia dimostrata nei testi specifici e in quella generale (compreso lo stand-by) gli utenti con utilizzo intenso arriveranno sicuramente a fine giornata con entrambi gli smartphone.

Anzi gli utenti “smanettoni” con X3 NFC dovrebbero arrivare a superare anche il giorno e mezzo d’autonomia se non esagerano con le attività troppo pesanti.

Per i proprietari di un X3 Pro la situazione potrebbe essere un po’ più complicata, con un autonomia massima di un giorno e mezzo stando più attenti ad non utilizzare troppo App Gaming e riproduzione video.

Per gli utenti standard con un utilizzo medio-basso entrambi gli smartphone dovrebbero garantire senza problemi almeno 2 giorni d’autonomia.

Con il Poco X3 NFC l’utente standard dovrebbe arrivare a fare oltre due giorni e mezzo d’autonomia (senza esagerare con applicazioni pesanti), mentre con il Poco X3 Pro non è raggiungibile: al massimo si possono superare i due giorni con qualche ora in più d’autonomia residua.

Sostanzialmente nell’utilizzo generale la versione X3 Pro ha un autonoma del 9-11% più bassa rispetto al modello X3 NFC: la maggiore potenza del primo è bilanciata da una minore autonomia.

Informazioni e dettagli sulla ricarica rapida

Tutti e due gli smartphone godono della ricarica rapida via cavo a 33W con caricabatteria da 33W già incluso nella confezione.

Sembra che il modello X3 Pro ricarichi la batteria da zero a cento qualche minuto prima rispetto al modello X3 NFC: si parla di 1 ora e 8 minuti per il primo contro 1 ora e 15 minuti per il secondo.

Ma sostanzialmente anche qua le differenze sono marginali.

Conclusioni sull’autonomia dello Xiaomi Poco X3 NFC e X3 Pro

Possiamo dire che entrambi gli smartphone godono di un autonomia generale più che valida considerata la potenza della batteria utilizzata.

Non sono entrambi dei veri battery-phone, ma fanno sempre una buona figura.

Bisogna sottolineare che effettivamente il modello X3 Pro consuma generalmente più rapidamente la batteria, ma in cambio offre prestazioni più elevate.

La differenza d’autonomia tra i due dispositivi, come già detto intorno al 8-10%, però non è così gravosa e quindi non possiamo bocciare uno rispetto all’altro.

Di fatto tutto dipende dalle vostre esigenze: più potenza e un po’ meno autonomia, o meno potenza e un po’ più d’autonomia.

Lascia la tua opinione