Come pulire l’hard disk e velocizzare il computer

Jessica Bolognini
20 Nov 2013


CCleaner

Pulire l’hard disk è un’attività di manutenzione necessaria, affinché le prestazioni del proprio PC si mantengano di alto livello. Con il tempo, infatti, nel disco rigido si accumulano file obsoleti, che occupano inutilmente spazio e rallentano il computer.
In questi casi, ripulire l’hard disk può davvero rappresentare una mossa vincente: ecco, quindi, alcuni suggerimenti che possono aiutarci a velocizzare il computer.

Eseguire una semplice “Pulizia Disco”

Fra le utility di Windows, quella destinata alla pulizia del disco rigido è di fondamentale importanza.
Utilizzare tale strumento e liberare immediatamente il proprio PC da file temporanei, file di log o svuotare il cestino, è decisamente semplice. Basta, infatti, aprire il menu Start di Windows e seguire il percorso:
Tutti i programmi > Accessori > Utilità di sistema > Pulizia disco
Quindi, selezionare il disco rigido e avviare la ricerca dei file inutilizzati in esso contenuti. Al termine, sarà possibile spuntare le voci relative ai dati che si desidera cancellare e procedere, così, alla loro definitiva rimozione.

Disinstallare le applicazioni inutili

Un altro accorgimento utile consiste, poi, nel valutare l’utilità delle applicazioni installate. Non è raro, infatti, che un software scaricato mesi prima e oggi non più utile resti dimenticato sul nostro disco, andando così ad occupare spazio prezioso. Visualizzare tutti i programmi presenti all’interno del PC è piuttosto semplice: basta, infatti, aprire il pannello di controllo e, da qui, selezionare
Programmi > Disinstalla un programma.
Cliccando sulla colonna “Dimensioni”, le applicazioni verranno ordinate in base allo spazio occupato e sarà così semplice identificare quali siano le più “esigenti”. Se alcune di queste risultano inutili, basterà cliccare sull’applicazione stessa, quindi selezionare “Disinstalla/Cambia” per rimuoverla completamente dal disco rigido.

CCleaner: uno strumento utile per una pulizia profonda

Lo strumento Pulizia Disco di Windows è molto semplice da usare e ha un’interfaccia ridotta all’osso, tuttavia non dà spazio alla personalizzazione del tipo di pulizia che si vuole effettuare.
Per una pulizia più completa, CCleaner è lo strumento perfetto. Il software, scaricabile da qui, permette infatti la rimozione dei file inutilizzati di terze parti e dei dati di Windows obsoleti che non vengono considerati dall’utility di casa Microsoft.

Trovare file duplicati con Clone Spy

Infine, un ultimo step efficace per pulire l’hard disk da file inutili è la cancellazione di tutti gli eventuali file duplicati. Se trovarli fra le varie cartelle non è certamente semplice, esiste comunque un’applicazione che ci viene in aiuto: si tratta di Clone Spy (da scaricare qui), che è in grado di rilevare in maniera automatica i file “doppioni”. Naturalmente, possono esserci casi in cui si desidera mantenere due file identici, pertanto Clone Spy lascerà scegliere all’utente quali file eliminare e quali, invece, conservare.

Lascia la tua opinione