Ricarica della batteria con Quick Charge 4.0? Utopia per gli smartphone attuali

Tommaso Lenci
18 Mar 2018

La tecnologia di super ricarica rapida sviluppata da Qualcomm con Quick Charge 4.0 al momento è una vera utopia tra gli smartphone Android: solo uno la utilizza.

Quick Charge 4.0 Razer Phone

Se non ricordo male cera un importante persona che disse (più o meno): “La tecnologia è importante solo se è disposizione di tutti”.

Ecco i buoni proposito in casa Qualcomm sicuramente ci sono: hanno sviluppato come sappiamo al ricarica rapida Quick Charge 4.0 che promette prestazioni decisamente migliori rispetto alla tecnologia Quick Charge 3.0.

Tecnologia Quick Charge 4.0 vs 3.0: i vantaggi della nuova tecnologia di ricarica rapida delle batterie

Infatti la Quick Charge 4.0 permette di mantenere le temperature delle batterie in fase di ricarica più fredde (fino a 5 gradi in meno), ricarica più velocemente la batteria del 20% e risulta essere un 30% più efficiente.

Esiste pure una variante evolute della QC 4.0, la 4.0+ che abbassa ulteriormente le temperature (altri 3 gradi), ricarica più velocemente la batteria (+15%) ed è anche più efficiente (altro 30%).

Razer Phone è l’unico smartphone Android che supporta la tecnologia Quick Charge 4.0

Come potete capire pure voi questa tecnologia QC 4.0 è decisamente migliorata rispetto alla QC 3.0, ma sfortunatamente al momento è una tecnologia Utopia: infatti non si trova praticamente su nessuno smartphone Android venduto sul mercato.

Qualcomm oggi ha creato una sezione all’interno del suo sito ufficiale, nel quale potete trovare tutti gli smartphone che attualmente supportano la tecnologia Quick Charge 4.0, e bene l’unico dispositivo presente è il Razer Phone (lo smartphone da gaming) con chipset Snapdragon 835.

Anche i dispositivi che supportano la tecnologia QC 3.0 sono pochini (14 in totale) e tra di loro troviamo Htc U11, LG V30, Nokia 8, Htc U Ultra, Sony Xperia Xz Premium, Asus Zenfone AR, LG G6, HTC 10, LG G5 e LG V20 per citarne i più famosi.

Se invece possedete uno top di gamma di Samsung, dovete accontentarvi della tecnologia Quick Charge 2.0, dato che Samsung utilizzando anche i chipset Exynos deve equiparare al ribasso la tecnologia dei modelli con chipset Snapdragon.

Il Galaxy Note 8, il Galaxy S8 e i Galaxy S7 supportano infatti questa tecnologia.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione