Samsung Galaxy A7 2018 iniziano i primi test Android Pie 9.0

Tommaso Lenci
11 Dic 2018

Samsung ha iniziato a testare l’aggiornamento Android Pie 9.0 sulla gamma Galaxy A; più nello specifico il primo smartphone individuato è il Galaxy A7 2018.

Galaxy A7 2018 Android Pie test

Dopo aver prestato la massima attenzione, e continua a farlo, nella fase beta di Android Pie 9.0 destinato agli smartphone top di gamma Galaxy S9 e Galaxy Note 9, Samsung sta spostando risorse destinate alla gamma Galaxy A.

Samsung Galaxy A7 2018: iniziato il test interno per l’aggiornamento ad Android Pie 9.0

Oggi infatti è stato individuato un Samsung Galaxy A7 2018 con Android Pie 9.0 nel database del Benchmark GeekBench.

Più nello specifico il dispositivo con codice aziendale SM-A750FN utilizzerebbe il firmware seriale di test A750FNXXU1BRL1.

Per i più curiosi il Galaxy A7 2018 ha ottenuto un punteggio di 1686 in modalità single core e di 4894 in modalità multi-core.

E’ una notizia sicuramente positiva, perché è la prima volta che l’azienda coreana ha iniziato a testare un nuovo aggiornamento software così presto per una gamma di smartphone appartenenti alla fascia media del mercato.

Questo potrebbe significare che l’aggiornamento ad Android Pie 9.0 potrebbe arrivare con tempistiche migliori nel 2019, rispetto a quanto è accaduto quest’anno con l’aggiornamento ad Android Oreo 8.0 per la gamma Galaxy A.

Ovviamente il Galaxy A7 2018 non è l’unico smartphone della gamma Galaxy A che sarà aggiornato ad Android Pie 9.0: altri dispositivi come il Galaxy A8, il Galaxy A6 (Plus) e il Galaxy A9 sono tutti in lista per il nuovo software.

Considerato che i Galaxy S9 e i Galaxy Note 9 saranno aggiornati ufficialmente a gennaio 2019 ad Android Pie 9.0, possiamo ben sperare che tutti questi smartphone avranno l’aggiornamento entro la fine del primo trimestre 2019 o nelle prime settimane del quarto trimestre 2019.

Non ci sono ancora notizie ufficiali del rilascio del software per la gamma Galaxy A, quindi prendete tutte queste informazioni con il dovuto distacco emotivo!

Fonte: Via

Lascia la tua opinione